Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica Piazza del Popolo

Ca' del Bue. Il sindaco Avesani vuole mettere la parola fine all'inceneritore

Il primo cittadino di San Martino Buon Albergo apprezza gli ultimi risvolti sulla vicenda e ricorda che il Polo Ambientale Integrato avrebbe una soluzione per l'impianto

Modifica del piano regionale dei rifiuti e realizzazione a Ca' del Bue del Polo Ambientale Integrato. Queste le proposte del sindaco di San Martino Buon Albergo Valerio Avesani, dopo lo stop arrivato da Roma e gli ultimi segnali giunti dalla Regione.

Avesani chiede che venga messa definitivamente la parola fine all’inceneritore: "Il piano regionale dei rifiuti deve essere modificato. A questo proposito apprezzo molto l’intervento del consigliere regionale Alessandro Montagnoli che ha sollevato la questione con la mozione".

Il primo cittadino di San Martino Buon Albergo guarda già al futuro di Ca’ del Bue: "Ora bisogna individuare una nuova progettualità per l’impianto e il Polo Ambientale Integrato avrebbe una collocazione ideale. Da anni, quando i sindaci di Zevio e San Giovanni Lupatoto erano ancora Paolo Lorenzoni e Fabrizio Zerman, e in seguito con Diego Ruzza e Federico Vantini, affermiamo che l’inceneritore non era sostenibile per la mancanza di rifiuti, nella prospettiva anche di migliorare la raccolta differenziata con le iniziative che stanno promuovendo i Comuni. Una visione lungimirante, che ora sta diventando concreta, grazie all’impegno e alle battaglie degli amministratori locali, nonostante i partiti di relativa appartenenza che in modi e tempi diversi avevano sostenuto il progetto. Non ultimo il Pd che, senza la nostra immediata denuncia nei confronti del Decreto Sblocca Italia, in cui inizialmente Ca’ del Bue era inserito tra gli impianti strategici, con tutta probabilità non sarebbe tornato sui suoi passi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ca' del Bue. Il sindaco Avesani vuole mettere la parola fine all'inceneritore

VeronaSera è in caricamento