Giovedì, 5 Agosto 2021
Politica Centro storico / Piazza Bra

Fondazione Arena. Giorlo: "Troppo facile scaricare le colpe sui lavoratori"

Il candidato sindaco del Movimento "Tutto cambia" esprime amarezza e auspica che l'ente sia traghettato fino alle prossime elezioni. Intanto il commissario Carlo Fuortes ha incontrato i sindacati

"Non posso che stigmatizzare la situazione in cui versa la Fondazione Arena di Verona".

Parole di Marco Giorlo, ex assessore e ora candidato sindaco del Movimento "Tutto Cambia", che entra nella spinosa questione dell'ente lirico dopo le audizioni del ministro Franceschini: "La vicenda della Fondazione Arena e il suo tracollo nasce da scelte sbagliate. Di fronte a tutto questo sono fortemente rammaricato dal fatto che Revisori dei Conti e Consigli di Amministrazione non abbiano lanciato l'sos quando i tempi per rimediare erano ancora possibili. Vogliamo anche rimarcare l'affermazione dello stesso Ministro di non voler dare un euro in più di quanto già munificamente concesso dal Fondo Unico per lo Spettacolo. Siamo d'accordo con Lei, signor Ministro. Ma tutto questo a condizione che a pagare il prezzo di scelte scellerate non siano la città, la sua rilevanza culturale nel mondo e i lavoratori della Fondazione, perché alla fine, scaricare le colpe addosso alle maestranze è fin troppo facile".

"Il Movimento Tutto Cambia - conclude Giorlo - nell'esprimere grande amarezza per questa vicenda, auspica che il lavoro del commissario Fuortes possa essere finalizzato a traghettare la Fondazione Arena di Verona fino alla data oramai vicina in cui il mutamento dell'asset amministrativo della città possa riportare la Fondazione stessa al centro della discussione con soluzioni vere, soluzioni condivise da tutte le categorie socio-economiche e da una politica basata sulla verità e sulla chiarezza".

E il traghettatore Carlo Fuortes ha incontrato i sindacati e si è preso del tempo per realizzare la bozza di una proposta per accedere ai fondi concessi dalla legge Bray e salvare dalla liquidazione Fondazione Arena. E accanto alla fondazione continua a viaggiare il progetto di Arena Lirica Spa, per una gestione privata della stagione lirica estiva. Difficile al momento sapere quale delle due strade sia la migliore e quale effettivamente poi sarà percorsa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Arena. Giorlo: "Troppo facile scaricare le colpe sui lavoratori"

VeronaSera è in caricamento