Economia Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa, 11

Bollette Agsm ed emergenza virus: tutto quello che c'è da sapere sulle agevolazioni

«Le agevolazioni annunciate - spiega il presidente di Agsm Energia Mario Faccioli - sono un primo passo importante per mitigare nell’immediato l’impatto dell’emergenza»

La sede di Agsm - immagine d'archivio

I cittadini che si trovano in difficoltà nel pagare le bollette di luce e gas a causa dell'emergenza coronavirus, possono contattare Agsm Energia attraverso i canali istituzionali. L'azienda municipalizzata sta infatti elaborando le soluzioni adatte a ciascuna esigenza, nell'ottica di sostenere gli utenti con situazioni certificate di difficoltà in questo particolare momento di crisi.

Per gli anziani soli, che ricevono la pensione ma sono costretti in casa, slittano al 15 giugno i pagamenti delle bollette. Rateizzazioni degli importi sono invece previste per le aziende che da marzo hanno chiuso l'attività, così come per i lavoratori che hanno perso il lavoro o sono in cassa integrazione. Ogni singola richiesta verrà vagliata per accertare il reale stato di difficoltà e individuare la misura più consona, anche compatibilmente con le cifre che nel caso dei conguagli possono essere elevate. Sono queste le prime soluzioni che l'azienda mette a disposizione dei cittadini, altre saranno attivate nei prossimi giorni e saranno consultabili sul sito di Agsm Energia.

Tutte le agevolazioni previste da Agsm in dettaglio

Alla luce degli effetti economici e sociali derivanti dall’emergenza coronavirus, Agsm Energia ha disposto una serie di agevolazioni per sostenere nel modo più efficace possibile il tessuto sociale ed economico. Come detto, le misure adottate sono rivolte in particolare alle attivita? economiche soggette a chiusura, alle persone fisiche over 65 e alle persone fisiche che hanno perso il lavoro.

  • È prevista la rateizzazione delle fatture emesse dal 15 marzo al 30 maggio in 3 rate mensili, senza applicazione di interessi, per le persone che hanno perso il lavoro a seguito di licenziamento nel periodo compreso tra il 1° marzo e il 30 maggio e per le attività economiche soggette a chiusura in conseguenza del lockdown con un importo annuo di bollette (imponibile + IVA) inferiore a 25.000 euro.
  • Per gli over 65 che pagano attraverso bollettino postale e sono impossibilitati a recarsi in posta a pagare le bollette, è previsto il posticipo della data di scadenza delle bollette al 15 giugno, senza applicazione di interessi.

Per poter beneficiare delle misure previste, il cliente, attraverso il sito di Agsm Energia, dovrà specificare per quali fatture intende richiedere le agevolazioni, evidenziando la propria condizione. Sulla base di ciò, Agsm Energia valuterà nel merito caso per caso l’effettiva possibilità di erogazione. Le agevolazioni previste sono rivolte alle forniture con contratto Agsm Energia su libero mercato. «Le agevolazioni annunciate ieri - sottolinea il presidente di Agsm Energia Mario Faccioli - rappresentano un primo passo importante per mitigare nell’immediato l’impatto dell’emergenza, consapevoli della gravità della situazione economica e sociale in corso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette Agsm ed emergenza virus: tutto quello che c'è da sapere sulle agevolazioni

VeronaSera è in caricamento