Covid-19 al Cer: venerdì i risultati definitivi di tamponi e la sanificazione della scuola

Dopo il caso dell'operatrice trovata positiva, altri due bambini sono risultati affetti dal virus e ora verranno igienizzati tutti i 2.500 metri quadri della scuola Rodari di via Carlo Cipolla a Verona

L'entrata delle scuole Rodari di Verona

Entro domani, 24 luglio, si avranno i risultati conclusivi dei tamponi effettuati al Cer delle scuole Rodari di via Cipolla a Verona. E, anche alla luce delle nuove informazioni che arriveranno sul ceppo di provenienza del virus, si deciderà se riaprire da lunedì il Centro estivo per l’avvio del terzo turno, che va dal 27 luglio al 7 agosto. Nel frattempo, il Comune, attraverso Agec, ha disposto la sanificazione completa della scuola prevista dai protocolli dopo un casi accertati di contagio. Venerdì 24 e sabato 25 luglio verranno igienizzati tutti i 2.500 metri quadri dell’edificio, attraverso lo spazzamento e il lavaggio dei pavimenti, la disinfezione con nebulizzatore, la sanificazione di tutti i punti di contatto, dei tavoli e dei mobili. L’intervento straordinario comporta una spesa di oltre 6 mila euro.

I tamponi sono stati effettuati dall’Ulss 9 a tutti i 39 bambini e 10 operatori del secondo turno del Cer ‘Rodari’. Sono risultati positivi, oltre all’operatrice socio sanitaria che aveva fatto scattare i controlli dopo aver perso la sensibilità al gusto e all’olfatto, anche il bambino a cui prestava il sostegno e un bimbo di un altro gruppo, che non ha attinenza con gli altri due soggetti. Negativi invece tutti gli altri operatori e gli altri minori del Centro estivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Con i risultati definitivi, e le informazioni sul ceppo di provenienza del virus, decideremo il da farsi – ha detto il sindaco Federico Sboarina, oggi pomeriggio, dopo aver parlato con il direttore dell’Ulss 9 Pietro Girardi -. Il contagio delle tre persone del Cer Rodari deve essere spiegato nel dettaglio perchè non ha un legame diretto solo fra tutti i coinvolti. Intanto sanifichiamo completamente la scuola in modo che tutto sia pronto per l’inizio del terzo turno. Le famiglie dei bambini che dovrebbero iniziare il Cer lunedì possono stare tranquille, se decideremo di riaprire lo faremo in tutta sicurezza. Così come hanno funzionato i protocolli sanitari, attivati subito al primo sintomo, sarà efficace l’igienizzazione di tutti gli spazi. I bambini non corrono nessun pericolo, così come gli operatori che prenderanno servizio dalla prossima settimana. Ringrazio l’Ulss per la celerità con cui ha svolto e trattato i tamponi, facendo uno screening completo al nostro Cer».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento