Verona conta 8 nuovi morti positivi al virus. Prosegue il calo dei ricoveri in Veneto

Nel Veronese sono oggi 2.227 i soggetti trovati positivi al virus Sars-CoV-2, mentre i ricoveri sono 596. In Veneto le degenze calano a 1.964 a fronte di 9.108 positivi attualmente rilevati

Coronavirus - ospedale

Secondo gli ultimi dati forniti dalla Regione Veneto e riferiti alle ore 8 di questa mattina, venerdì 3 aprile, il numero di persone attualmente positive al coronavirus Sars-CoV-2 nel territorio regionale è salito a quota 9.108 rispetto agli 8.990 di ieri sera (+118). Il numero di soggetti che nel complesso si sono "negativizzati" al virus è salito a 784 (+79), mentre i morti totali, tra ambito ospedaliero ed extra ospedaliero è passato da 556 a 572 (+16, di cui 12 negli ospedali veneti). 

In terra veronese si è oggi arrivati ad avere 2.227 persone attualmente positive al virus, rispetto alle 2.196 di ieri sera (+31) e con ciò la provincia scaligera resta ad oggi la seconda per soggetti positivi in tutta la regione, subito dopo quella di Padova (2.223 casi oltre a quelli del cluster di Vo' che attualmente conta 17 positivi). A Verona il dato dei "negativizzati" è salito a quota 86 rispetto ai 75 di ieri sera (+11), mentre il numero di decessi è anch'esso purtroppo aumentato a quota 175 in ambito sia ospedaliero che extra ospedaliero, rispetto ai 167 di ieri sera (+8 morti, di cui 5 negli ospedali veronesi: 2 in Borgo Roma, 2 a Legnago e 1 a Villafranca di Verona).

Per quanto riguarda le persone poste in isolamento domiciliare, tra soggetti trovati positivi al virus e relativi contatti, si è passati dai 20.278 dell'1 aprile alle ore 20, ai 20.238 di ieri sera sempre alle ore 20, con un calo di -40 soggetti (usciti dall'isolamento) in tutto il Veneto. Un dato che trova conferma anche nel territorio veronese, dove si è passati dai precedenti 3.031 soggetti in isolamento ai 2.800 riferiti a ieri sera, con un calo di ben -231 persone.

Un "buon" dato per il Veneto è senz'altro ancora una volta il calo dei ricoveri ospedalieri per pazienti acuti che hanno contratto il virus Sars-CoV-2: il totale delle degenze è oggi 1.964, di cui 1.629 in area non critica (-7 rispetto a ieri sera) e 335 nelle terapie intensive (dato stabile). Negli ospedali veronesi i ricoveri complessivi sono in leggero aumento, passando dai 589 di ieri sera agli attuali 596 (+7), di cui 492 in area non critica (+8) mentre calano quelli in terapia intesiva giunti a quota 104 (-1).

Scendendo nel dettaglio delle degenze in terra veronese, troviamo in Borgo Roma 76 pazienti in area non critica (-2) e 24 in terapia intensiva (dato stabile), mentre in Borgo Trento vi sono 33 persone in area non critica (-2) e 31 in terapia intensiva (dato stabile). L'ospedale di Legnago ospita 71 pazienti in area non critica (-2) e 7 in terapia intensiva (dato stabile), mentre quello di San Bonifacio accoglie 18 persone in area non critica (+5) e 7 in terapia intensiva (dato stabile). L'ospedale Covid a Villafranca conta oggi 119 ricoveri in area non critica (+1) e 16 in terapia intensiva (-1), mentre la struttura di Marzana vede salire a 43 i ricoveri in area non critica (+1) e restare stabilmente a 0 quelli in intensiva. Chiudono il cerchio gli 83 ricoveri in area non critica (+5) e i 10 in terapia intensiva (dato stabile) all'ospedale di Negrar, oltre ai 49 in area non critica (+2) e i 9 in terapia intensiva (dato stabile) all'ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda

Per quanto riguarda infine il computo delle persone dimesse dagli ospedali, si è arrivati quest'oggi a quota 1.031, con un aumento di 27 nuove dimissioni rispetto alle 1.004 di ieri sera.

Il commento al bollettino di oggi dell'assessore alla protezione civile del Veneto Gianpaolo Bottacin

(FONTE DATI REGIONE VENETO)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

Torna su
VeronaSera è in caricamento