Criminalità organizzata, Michele Bertucco: "Tosi nega e querela ancora"

Il sindaco di Verona querela un giornalista de Il Fatto Quotidiano e il consigliere commenta: "Tosi si dimentica di tutte le sue querele cadute nel nulla più assoluto"

L'articolo giornalistico che ha scatenato le ire del sindaco di Verona Flavio Tosi è datato 1 ottobre, è stato scritto da Gianni Belloni e pubblicato su Il Fatto Quotidiano (qui è possibile leggerlo). Per questo articolo è partita la querela da parte di Tosi e il consigliere comunale di minoranza Michele Bertucco commenta: "In questa sua nuova iniziativa, Tosi appare totalmente dimentico della sorte toccata alle sue settanta e passa querele precedenti, molte delle quali finite nel nulla più assoluto, mentre una gli si era rivoltata contro conducendolo dal ruolo di accusatore a quello di accusato di calunnia (vicenda Report)".

"L’importante quando si parla di infiltrazioni criminose a Verona è negare, negare sempre e comunque - ha aggiunto Bertucco - Certo è che, nello stesso periodo in cui sul territorio si accendono più camion che cerini, e che lo stesso Prefetto di Verona rivendica la bontà delle interdittive antimafia emesse nel corso dell’anno rilanciando l’allarme sui concreti pericoli della presenza della criminalità organizzata, prendere di mira nuovamente gli operatori dell’informazione che fanno liberamente e coraggiosamente il loro lavoro ci fa sorgere un dubbio tetro: ma chi ci sta al governo di questa città?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Lutto nella Polizia di Stato: si è spento a 58 anni il commissario Rasi

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Previste quasi 9.500 assunzioni nel Veronese in questo mese di gennaio

Torna su
VeronaSera è in caricamento