rotate-mobile
Politica Centro storico / Piazza Bra

Tagli alla sanità veronese, Tosi: "Zaia ci tratta da periferia dell'Impero, Sboarina intervenga"

La polemica sui possibili tagli per circa un milione di euro al personale degli ospedali veronesi conta una nuova voce, quella dell'ex sindaco scaligero Flavio Tosi che non lesina sarcasmo e frecciatine al Governatore del Veneto: "Questo sarebbe dunque il federalismo?"

«Il Federalismo si fonda sul contrastare il centralismo dello Stato, ma anche quello delle Regioni. In questo caso Luca Zaia continua a trattare Verona come la "periferia dell'impero"». Questo il duro commento alla vicenda "tagli al personale medico" affidato a una nota da parte dell'ex primo cittadino veronese Flavio Tosi.  

L'ex sindaco non esita ad attaccare frontalmente il governatore leghista del Veneto Luca Zaia, poiché a suo avviso, «pur avendo ottenuto dal riparto del Fondo Sanitario Nazionale 75 milioni in più dell'anno precedente, taglia solo all'azienda ospedaliera di Verona ben un milione di euro sul Personale».

Infine, Flavio Tosi rivolge un ultimo pensiero al suo successore sullo scranno più alto di Palazzo Barbieri, l'attuale sindaco Federico Sboarina: «Confidiamo che il Sindaco di Verona faccia sentire pubblicamente la sua voce per difendere l'ottima sanità scaligera e tutti i suoi stimati professionisti».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli alla sanità veronese, Tosi: "Zaia ci tratta da periferia dell'Impero, Sboarina intervenga"

VeronaSera è in caricamento