Servizi per l'infanzia, via a giugno. Prima riaprono i parchi divertimento

Gardaland e Caneva World potranno aprire i loro cancelli da lunedì 25 maggio. E da quel giorno potranno tornare accessibili anche le aree giochi per bambini. Per i nidi bisognerà attendere l'1 giugno. Ecco il testo della nuova ordinanza regionale

Gardaland (Foto di repertorio)

Annunciata questa mattina, 23 maggio, nel quotidiano aggiornamento sull'emergenza coronavirus, è stata firmata nel pomeriggio da Luca Zaia e pubblicata l'ordinanza regionale numero 50. Il provvedimento ha come titolo «Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus Covid-19. Ulteriori disposizioni» ed è stato pubblicata nel bollettino ufficiale regionale numero 77.

In allegato all'ordinanza ci sono due documenti: il primo contiene le rinnovate linee guida per la riapertura di numerose attività economiche, mentre nel secondo ci sono altre linee guida valide a livello nazionale per alcune categorie. Nel testo dell'ordinanza sono indicate le date di ripartenza di quelle attività che ancora sono chiuse a causa del coronavirus e, per ogni attività, viene indicato l'allegato da consultare per conoscere le disposizioni minime per la riapertura.

La prima data indicata per la ripartenza è quella di lunedì prossimo, 25 maggio. Da quel giorno potranno riprendere la loro attività tutti i tipi di noleggio pubblico e privato, tutti i tipi di formazione professionale, le guide turistiche, le professioni della montagna e gli informatori scientifici del farmaco. Via i sigilli poi dalle aree giochi per bambini in spazi pubblici e aperti al pubblico, compresi quelli di esercizi commerciali e di strutture ricettive. Per queste attività sono previste delle specifiche linee guida, che magari non subito attuabili da tutte le amministrazioni comunali e quindi viene concesso ai Comuni di posticipare l'aperture di queste strutture. Possono riaprire da lunedi anche i circoli culturali, i centri sociali, i luoghi di ritrovo di associazioni culturali e tanti altri centri di aggregazione come ad esempio le università del tempo libero. Ma soprattutto potranno riaprire i parchi tematici e di divertimento, come Gardaland o il Caneva World. 

L'altra data indicata è quella dell'1 giugno, giorno in cui è prevista la ripartenza dei servizi per l'infanzia e l'adolescenza. La fascia di età per questi servizi va dagli 0 ai 17 anni, ma sono ancora in fase di validazione a livello nazionale le linee guida per i servizi specifici per la fascia di età 0-3 anni.

Per cinema, spettacoli con pubblico dal vivo, attività dei centri termali e centri benessere, discoteche, sagre e fiere non sono ancora pronte delle linee guida e quindi la riapertura di queste attività sarà regolata da una successiva ordinanza regionale.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento