Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Ordinanza della protezione civile e risorse ai Comuni: per Verona oltre un milione di euro

Il denaro servirà acquistare buoni spesa, generi alimentari, o altri prodotti di prima necessità da consegnare poi alle famiglie più in difficoltà a causa dell'emergenza sanitaria

L'ordinanza della protezione civile del 29 marzo 2020

Nel corso della giornata di ieri, domenica 29 marzo, è stata firmata l'ordinanza della ProtezioneCivile che assegna 400 milioni ai Comuni italiani, ripartiti in base alla popolazione (80%) e ai valori reddituali comunali (20%). Il contributo è destinato in particolare all’acquisizione di buoni spesa e di generi alimentari, o altri prodotti di prima necessità, da distribuire alle famiglie in difficoltà. 

Alla città di Verona, secondo quanto si apprende, sarebbero stati destinati 1.362.299, 37 euro. Ogni Comune è quindi autorizzato all'acquisto in deroga al codice dei contratti di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari e di generi alimentari o prodotti di prima necessità. Tutte le amministrazioni, sia per procedere agli acquisti che per la distribuzione degli stessi alla cittadinanza, possono avvalersi dei vari enti del terzo settore.

Spetterà invece all'ufficio dei Servizi Sociali il compito di individuare la platea dei beneficiari ed il corrispettivo contributo spettante ai vari nuclei familiari più bisognosi. Il contributo servirà in particolare ad aiutare chi maggiormente risulta esposto e in difficoltà nel soddisfare esigenze necessaria a seguito dell'emergenza epidemiologica causata dal coronavirus Sars-CoV-2.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza della protezione civile e risorse ai Comuni: per Verona oltre un milione di euro

VeronaSera è in caricamento