Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Via XX Settembre

Multate due persone in un giorno a Legnago: una senza mascherina, l'altra in un'area verde

Continuano rigorosi i controlli da parte della polizia locale durante l'emergenza coronavirus

Polizia locale - foto Facebook Comune di Legnago

Proseguono serrati i controlli della polizia locale nel Comune di Legnago per garantire il rispetto delle disposizioni governative, regionali e sindacali sul contenimento del contagio da Covid-19. Nel territorio legnaghese vige per tutti l'obbligo di uscire di casa sempre muniti di mascherine, o almeno di strumenti idonei alla copertura di naso e bocca, non solo dunque quando ci si reca al supermercato. Anche in riferimento a quest'ultima circostanza, inoltre, nel Comune di Legnago il sindaco Lorenzetti ha adottato un'ordinanza nella quale viene consentito alle persone di recarsi a fare la spesa solo una volta ogni tre giorni.

Stando a quanto si legge in una nota del Comune di Legnago, nella sola giornata di ieri, mercoledì 8 aprile, la polizia locale ha sanzionato due persone per non aver rispettato i provvedimenti vigenti. In particolare, il primo soggetto è stato fermato in zona San Pietro, in quanto privo di dispositivi di protezione (mascherina o altri strumenti di copertura del naso e della bocca), in violazione per l'appunto dell'ordinanza sindacale del 3 aprile 2020.

La seconda persona multata è stata invece sorpresa dagli agenti mentre si trovava sull'argine dell'Adige, lato Porto, in violazione dell'ordinanza sindacale che ha disposto, tra le altre cose, anche la chiusura delle aree verdi ad uso pubblico e delle piste ciclopedonali. Va ricordato che la sanzione amministrativa prevista per questo tipo di violazioni ammonta a un minimo di 400 euro, con la possibilità di pagamento in misura ridotta del 30%, per una cifra pari a 280 euro, se il saldo avviene entro 30 giorni dalla notifica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multate due persone in un giorno a Legnago: una senza mascherina, l'altra in un'area verde

VeronaSera è in caricamento