Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Via XX Settembre, 26

A Legnago obbligo di mascherina ovunque e spesa al supermercato solo ogni tre giorni

Nel Comune di Legnago si può «accedere alle strutture o negozi o ambienti di vendita autorizzate solo ogni tre giorni». Obbligo di mascherine anche in strada e luoghi pubblici

Legnago

I primo cittadino di Legnago Graziano Lorenzetti ha firmato un'ordinanza sindacale che stabilisce nel territorio comunale di competenza una serie di nuove misure atte a contrastare la diffusione del virus Sars-CoV-2. In particolare nel testo del documento si specifica che vengono vietati «i movimenti per le strade o piazze o in luoghi pubblici o aperti al pubblico in assenza di mascherine e altri strumenti di copertura del naso e della bocca o similari in tutto il territorio comunale».

In linea con l'ordinanza regionale firmata dal governatore Luca Zaia, il sindaco di Legnago ha vietato «l'ingresso in tutte le attività di vendita autorizzate dal Dpcm, compresi i servizi di consegna generi alimentari o altro presso il domicilio del richiedente, in assenza di mascherine o altri strumenti di copertura del naso e della bocca o similari nonché di guanti per accedere agli scaffali di beni/prodotti/merci o alla consegna di beni/prodotti/merci/strumenti di pagamento in tutto il territorio comunale».

La spesa una volta ogni tre giorni

Un'ulteriore e alquanto significativa novità introdotta dall'ordinanza sindacale di Legnago, firmata lo scorso 3 aprile e quindi già in vigore, è quella contenuta al punto "6" dove si legge che «le famiglie ovvero i nuclei famigliari unipersonali ovvero le singole persone possono accedere alle strutture o negozi o ambienti di vendita autorizzate solo ogni tre giorni». Una misura quest'ultima volta evidentemente a contenere la frequentazione dei supermercati e imporre così di effettuare spese alimentari a lunga durata. Viene però onestamente da chiedersi come sia possibile effettuare i controlli, vale a dire come sia possibile di volta in volta verificare che ciascuna persona non si sia recata in un supermercato, magari diverso, il giorno prima invece che tre giorni prima.

Ad ogni modo, l'ordinanza sindacale a Legnago resterà valida almeno fino al 13 aprile 2020 e «per tutto il periodo di vigenza delle norme emergenziali stabilite dai decreti o deliberazioni governativi o regionali o atti assimilati o aventi la medesima forza adottati per fronteggiare il contagio da Covid-19». Il testo completo dell'ordinanza è consultabile sul portale ufficiale online del Comune di Legnago.

Le prime sanzioni

I primi effetti della nuova ordinanza sindacale si sono avuti già nella giornata del 4 aprile, quando secondo ciò che riporta una nota del Comune di Legnago, la polizia locale «ha sanzionato un cittadino legnaghese che passeggiava in via Nenni a Porto di Legnago senza mascherina ovvero idonei strumenti di copertura della bocca e del naso, in violazione dell'ordinanza sindacale del 3 aprile». La sanzione amministrativa prevista, si legge sempre nella nota, «ammonta a 400 euro, con possibilità di pagamento in misura ridotta del 30 per cento, per euro 280, entro 30 giorni».

Un altro episodio si è verificato alle ore 16.30 sempre del 4 aprile, questa volta in Corso della Vittoria, dove «un giovane in bicicletta è stato sanzionato in quanto privo di dispositivi di protezione». Anche in questo caso la sanzione «ammonta a 400 euro, incrementata di un terzo, in quanto alla guida di un veicolo, per un totale di 533,33 euro. Il pagamento in misura ridotta è pari a 373,34 euro se effettuato entro 30 giorni».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Legnago obbligo di mascherina ovunque e spesa al supermercato solo ogni tre giorni

VeronaSera è in caricamento