rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Comitato Salviamo la Fondazione Arena: "Le proposte di rilancio siano ascoltate"

Continua la raccolta firme che ha superato quota 5.000 e il Comitato chiede un ricambio nella gestione della Fondazione. Intanto sul sito internet del Comune di Verona è apparso il bando per la copertura dell'Arena

Fondazione Arena e copertura dell'Arena, due storie che procedono di pari passo. Mentre sul sito del Comune di Verona è stato pubblicato il Bando per la copertura dell'anfiteatro romano, procede la raccolta di firme per l'appello "Costruiamo un futuro per la Fondazione Arena" lanciato dal Comitato Salviamo la Fondazione Arena. Le adesioni raccolte in rete sono ormai 4.000, più alcune migliaia raccolte su moduli cartacei. 

L’appello è stato accolto trasversalmente tra comuni cittadini e autorevoli rappresentanti di associazioni e del mondo artistico. Tra i sottoscrittori ci sono professionalità e competenze che si possono mettere immediatamente al servizio, in modo disinteressato, di un progetto per uscire dall’attuale crisi e rilanciare il teatro lirico. "Una grandissima soddisfazione - ha fatto sapere il Comitato - che dimostra che, se interpellata su questioni precise, la cittadinanza si muove. L’appello ha colmato un vuoto lasciato da chi in questi anni avrebbe dovuto per tempo affrontare il problema prima che si arrivasse all’attuale stato di crisi. Ora è necessario mettere a frutto questa disponibilità a sostenere il futuro della Fondazione Arena e dei lavoratori che in essa operano".

"Il fatto che ci sia un serio problema di ricambio radicale nella gestione della Fondazione - continua la nota del Comitato - è dimostrato in modo plateale dalla necessità di ricorrere a professionalità esterne, sia per condurre la complessa trattativa in atto con le organizzazioni sindacali, sia per la stesura del progetto di rilancio per il quale è stato indetto un bando pubblico. Non ha senso avere un gruppo dirigente, adeguatamente retribuito, se per svolgere queste funzioni loro proprie, si devono spendere ulteriori risorse, preziose in un momento di crisi come questo".

"Riteniamo necessario - conclude il Comitato Salviamo la Fondazione Arena - arrivare presto e bene a un positivo accordo che salvi il teatro e ne mantenga l’integrità professionale, consentendo di avviare la stagione ormai prossima in un clima sereno e di predisporre tutte le iniziative necessarie per rilanciare la Fondazione. Tra queste riteniamo importante che le istituzioni promuovano un tavolo di consultazione che, nel pieno rispetto delle prerogative istituzionali e dei ruoli contrattuali, coinvolga soggetti, pubblici e privati, desiderosi di contribuire fattivamente alla definizione di un progetto per il rilancio della Fondazione. Le proposte e le disponibilità non mancano e sarebbe un grave errore sprecarle. A tutte le persone di buona volontà interessate alla cultura, che hanno a cuore il futuro della Fondazione deve essere data l’opportunità di essere ascoltati dai pubblici decisori. Nessun traguardo, se pur ambizioso, può essere precluso se le vere esigenze dei veronesi saranno considerate. Per questo è necessario che sia espressa preliminarmente una volontà politica di apertura al dialogo con i cittadini. Solo in quel modo si potrà arrivare a conseguire risultati importanti quali la realizzazione di un auditorium da consegnare alle disponibilità della Fondazione e della città; la realizzazione di forme di azionariato diffuso che fortifichino il legame cittadini-Fondazione; la realizzazione di collaborazioni artistiche e organizzative con altre realtà prestigiose a livello nazionale e internazionale che diano lustro al nostro teatro". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato Salviamo la Fondazione Arena: "Le proposte di rilancio siano ascoltate"

VeronaSera è in caricamento