Politica Centro storico / Piazza Bra

Appello di PD e Traguardi al Comune di Verona: «Sostenga la cultura»

«Ci aspettiamo progetti lungimiranti e di respiro per tutelare un settore strategico per la vita della città»

La Paglia, Vallani e Ferrari (Foto Facebook)

«La cultura è fondamentale per la nostra tenuta economica e sociale, dall’amministrazione ci aspettiamo progetti lungimiranti e di respiro per tutelare un settore strategico per la vita della città», Il Partito Democratico di Verona e l'associazione Traguardi hanno lanciato un appello al Comune affinché sostenga il settore culturale cittadino.

«Nelle settimane trascorse chiusi in casa ci siamo tutti resi conto di quanto prezioso e fragile al tempo stesso sia il nostro patrimonio culturale - ha spiegato Pietro Giovanni Trincanato, presidente di Traguardi - Prezioso perché ci siamo accorti quanto valore abbiano per le nostre vite musei, mostre, concerti e città d’arte ora che possiamo ammirarli solo a distanza, attraverso internet; fragile perché il settore culturale spesso si regge su lavoratori con pochissime garanzie, su margini di guadagno minimi, sulla passione più che sulla disponibilità economica. E che, per queste ragioni, rischia di essere spazzato via da una crisi come quella attuale». E il consigliere comunale Tommaso Ferrari ha aggiunto: «Dobbiamo renderci conto che quello culturale è un comparto prezioso, che nutre non solo lo spirito ma, a Verona soprattutto, anche l'economia. Nei mesi che ci attendono, le scene della città invasa da turisti a cui ci siamo abituati andranno dimenticate. Dovremo necessariamente limitare gli eventi troppo affollati e le grandi concentrazioni di pubblico, ripensando il nostro modello turistico e sostenendo in modo particolare il settore degli eventi dal vivo. Un'offerta culturale ricca, varia e decentrata sarà un tesoro prezioso su cui Verona potrà contare per la ripresa, ma in attesa dei provvedimenti del governo, dobbiamo iniziare a prepararci, ascoltando le esigenze di tutti gli operatori ed elaborando una strategia di sistema, per non farci trovare impreparati. Dobbiamo pensare al futuro di Fondazione Arena, che forse farebbe bene a ragionare su una stagione con forme e modalità diverse piuttosto che ostinarsi a confermare il calendario, così come a quello dei soggetti più fragili, dagli artisti indipendenti al terzo settore culturale».

Secondo i consiglieri PD Elisa La Paglia e Stefano Vallani «il sostegno alle attività culturali si realizza in due modi: da una parte sostenendo le persone dal punto di vista economico in questa fase di emergenza; dall'altra parte trovando spazi e modalità nuove attraverso le quali singoli artisti e compagnie, a partire dai professionisti, possano tornare ad esprimersi e ad esibirsi il prima possibile. Occorre da subito studiare la possibilità di tenere concerti e rappresentazioni senza la creazione di assembramenti. E questo è un compito che spetta agli amministratori del territorio. E noi siamo pronti a dare il nostro contributo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appello di PD e Traguardi al Comune di Verona: «Sostenga la cultura»

VeronaSera è in caricamento