Danni all'agricoltura del maltempo, in Veneto tutti i raccolti sono a rischio

Il presidente Luca Zaia ha disposto che i decreti di stato di crisi varati il 5 e il 21 maggio scorso siano estesi anche agli ultimi eventi meteorologici avversi

Colture danneggiate dal maltempo

Il maltempo dei questi giorni non è stato altro che la coda di una serie di eventi atmosferici insoliti per maggio. Questo mese è sembrato più autunnale che primaverile e questo ha creato danni alle principali produzioni agricole di tutta la Penisola.

È stato un maggio anomalo, caratterizzato da forti piogge e grandinate, nonché da un brusco abbassamento delle temperature in molte aree del Paese - ha commentato il presidente di Copagri Franco Verrascina -  Da Nord a Sud, sono state danneggiate a macchia di leopardo le principali colture ortofrutticole. E a soffrirne è anche il comparto zootecnico, a causa delle intense precipitazioni che hanno compromesso, in alcuni irrimediabilmente, la fienagione.

Per il presidente di Copagri dunque l'agricoltura è in ginocchio e anche in Veneto tutti i raccolti sono a rischio, dal cerealicolo al vitivinicolo e dal foraggero all'ortofrutticolo, con ripercussioni anche a livello qualitativo che si temono in particolare per le coltivazioni di ciliegie, piselli e mais.

E in considerazione dei nubifragi che hanno interessato la regione, il presidente del Veneto Luca Zaia ha disposto che i decreti di stato di crisi varati il 5 e il 21 maggio scorso siano estesi anche agli ultimi eventi meteorologici avversi. Il presidente, inoltre, è tornato a sollecitare il Governo affinché, considerata la gravità della situazione dell'agricoltura anche a livello nazionale, possa essere adottato uno specifico provvedimento di emergenza per il settore.
Gli uomini dell'assessorato all'agricoltura e i tecnici di Avepa sono già impegnati nell'effettuare rilevazioni e verifiche dei danni subiti dalle colture e dalle aziende agricole così da poter inviare un censimento ai ministeri interessati nel più breve tempo possibile. Nel frattempo, il presidente Zaia invita i sindaci a predisporre quanto prima il censimento dei danni subiti dai propri territori e a darne comunicazione alla Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento