Cronaca

Unicredit anticiper la cassa integrazione

Un prestito a tasso zero fino a quando l'Inps non proceder all'erogazione

Dall’inizio dell’anno si aggiungono nel Veronese altri mille operai a quelli che già sono in cassa integrazione. Di questo problema si era discusso la settimana scorso alla riunione della Cabina di Regia dell’Economia e un aiuto concreto per battere la crisi è già arrivato da parte di Unicredit Banca, che ha sottoscritto questa mattina la convenzione con la Provincia di Verona in cui la banca garantisce l'anticipazione della cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs) ai lavoratori che ne faranno richiesta in attesa dell'erogazione Inps.


Il documento di adesione all’iniziativa è stato firmato dal presidente della Provincia Giovanni Miozzi e dal direttore commerciale UniCredit Triveneto Ovest. L’accordo prevede l'anticipazione, da parte della banca, dell’80% dello stipendio fino a un massimo di 900 euro a bonifico e 6mila euro complessivi. Il periodo di erogazione può arrivare a un massimo di sette mesi e sono previsti inoltre 2 mesi di latenza in caso di ulteriore ritardato d’invio dell'assegno da parte dell'Inps. Non sono previste spese per allestimento pratica, né spese di gestione del conto corrente di transito dell’operazione. Il tasso dell'anticipazione è pari a zero. Il finanziamento si estinguerà con l’erogazione della Cigs da parte della sede Inps competente, che solitamente avviene dopo 5-6 mesi dal momento della richiesta. “È la prima volta che la Provincia riceve un aiuto finanziario ‘a costo zero’ – ha detto Miozzi – in questo modo i fondi che avrebbe potuto dedicare la Provincia per garantire la Cigs verranno investiti per rilanciare l’economia e garantire quindi nuovi posti di lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unicredit anticiper la cassa integrazione

VeronaSera è in caricamento