Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Mascherine via all'aperto dal 5 luglio? Il ministro Speranza chiede un parere al Comitato tecnico scientifico

La prossima settimana si terrà la riunione, nel frattempo da lunedì tutta Italia sarà zona bianca tranne la Valle d'Aosta e per chi arriva dal Regno Unito scatta la quarantena di 5 giorni

Mascherina covid

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha inviato sabato 19 giugno una richiesta di parere formale al Comitato tecnico scientifico, relativamente alle modalità e ai termini della permanenza dell’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie all’aperto. Nelle prossime ore si attende dunque il parere del Cts ed eventualmente l'indicazione di una data o dei parametri che potrebbero determinare il prossimo abbandono all'aperto delle mascherine obbligatorie.

Secondo l'Ansa, la data per eliminare l'obbligo delle mascherine all'aperto potrebbe essere quella del 5 luglio, ma in ogni caso sarà calcolata «anche in base alla percentuale di popolazione vaccinata, tenendo conto delle somministrazioni sia per la prima che per la seconda dose». Sta di fatto che per la prossima settimana è prevista la riunione del Cts, al quale il ministro Speranza ha chiesto formalmente un parere. Da lunedì 21 giugno, nel frattempo, l'Italia intera si ritroverà in zona bianca ad eccezione però della Valle d'Aosta che rimarrà collocata almeno un'ulteriore settimana in zona gialla.

Sempre a partire dal 21 giugno, inoltre, scatterà formalmente la misura della quarantena di 5 giorni per chi proviene dal Regno Unito. Si tratta di una misura restrittiva prevista dall'apposita ordinanza firmata sempre dal ministro della Salute Roberto Speranza, volta a contrastare la diffusione della variante Delta del coronavirus anche in Italia (dove peraltro è già stata rilevata anche in Veneto).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherine via all'aperto dal 5 luglio? Il ministro Speranza chiede un parere al Comitato tecnico scientifico

VeronaSera è in caricamento