Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Travaglio, parto e allattamento, la maternità nei giorni del coronavirus

La Regione del Veneto ha stilato una serie di risposte alle maggiori preoccupazioni delle donne in gravidanza e delle neomamme

Foto di repertorio

La Regione del Veneto ha risposto alle maggiori preoccupazioni delle donne in gravidanza e delle neomamme, le quali devono vivere un momento delicatissimo della loro vita nel bel mezzo dell'emergenza sanitaria del coronavirus.

Le risposte sono basate sulle evidenze scientifiche tratte dalle raccomandazioni del 18 marzo 2020 del Royal College of Obstetricians & Gynaecologists e dal Gruppo di Lavoro dell'Istituto Superiore di Sanità con la comunità scientifica italiana dei neonatologi, pediatri, ginecologi e ostetriche, coordinato dal Centro Nazionale di Prevenzione delle Malattie e di Promozione della Salute.

La diffusione di queste risposte può aiutare le donne in gravidanza a vivere queste giornate in modo più sereno e consapevole. Si tratta di 19 domande e altrettante risposte elaborate dalla direzione prevenzione della Regione, in collaborazione con il dottor Gianfranco Jorizzo, responsabile del servizio di medicina prenatale dell’Ulss 6 Euganea, coordinatore del comitato percorso nascita nazionale e consulente materno infantile del Ministero della Salute. Il dottor Jorizzo e i tecnici regionali, guidati dalla dottoressa Francesca Russo, hanno suddiviso le domande e le risposte in tre ambiti principali: la gravidanza, il travaglio e parto, l'allattamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travaglio, parto e allattamento, la maternità nei giorni del coronavirus

VeronaSera è in caricamento