Martedì, 18 Maggio 2021
Politica San Massimo / Via Lucio III

Tir a San Massimo, PD: «Un muretto in via Lucio III non basterà»

I consiglieri democratici hanno proposto un presidio permanente della polizia locale ma denunciano un atteggiamento poco collaborativo da parte del presidente della terza circoscrizione Zavarise

Foto di repertorio

Non si è fermata al sit-in di protesta a Palazzo Barbieri la lotta politica del Partito Democratico di Verona per far rispettare il divieto di transito dei Tir nel quartiere di San Massimo. «Dopo il fallimento dell'utilizzo dei new jersey come dissuasori, ci saremmo attesi da parte dal presidente della circoscrizione Zavarise un atteggiamento più collaborativo nell'interesse del quartiere. Invece, nell'ultimo consiglio di circoscrizione, con l'esplicita motivazione di "farci pagare" la nostra contrarietà al bilancio comunale di previsione, Zavarise ha di fatto impedito al consiglio di discutere serenamente della nostra proposta che prevede di disporre un presidio permanente dei vigili urbani per contrastare attivamente il comportamento scorretto dei tanti autisti di mezzi pesanti». Parole pronunciate dai consiglieri democratici della terza circoscrizione Sergio Carollo, Riccardo Olivieri, Annamaria Lugoboni e Matteo Dalai, sostenuti dal consigliere comunale Federico Benini.

La proposta del presidio permanente della polizia municipale avanzata dal PD non è stata presa in considerazione dalla giunta comunale di Verona che invece pensa di realizzare un muretto tra via Bresciana e via Lucio III, ma anche questa contromisura per i consiglieri democratici potrebbe non risolvere il problema. «Gli autisti - dicono i dem - stanno battendo strade alternative a via Lucio III per continuare ad attraversare incolumi e impuniti il quartiere. Il problema è grave e va risolto e noi crediamo sia giunto il tempo di abbandonare mezzucci e improvvisazione per far fronte all'emergenza con la dovuta serietà».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tir a San Massimo, PD: «Un muretto in via Lucio III non basterà»

VeronaSera è in caricamento