Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica Zai / Strada delle Trincee

Centro logistico nell'area ex Biasi, Verzè: «Forte impatto sulla viabilità»

La consigliera di Traguardi in quinta circoscrizione critica il nuovo insediamento in arrivo. I privati però propongono interventi migliorati nella zona di Via Mezzacampagna e Strada delle Trincee

Trincanato e Verzè

Si è tenuta ieri, 26 maggio, la riunione della quarta commissione del consiglio comunale di Verona. L'incontro si è tenuto in videoconferenza e la registrazione è disponibile su Youtube. L'argomento del confronto è stato il progetto di modifica della viabilità nella zona dell'ex fonderia Biasi, a Verona Sud. La proposta è stata avanzata dall'azienda privata che ha intenzione di ricavare un deposito logistico da 40mila metri quadrati in una parte dell'ex fonderia di ghisa.

Il privato andrebbe a realizzare una nuova rotatoria tra Via Mezzacampagna e Strada delle Trincee e andrebbe a realizzare una nuova via, denominata Via Biasi. Attualmente questa strada è privata ed è collegata con Via Forte Tomba. Questa via diventerebbe quindi pubblica e andrebbe a congiungere Via Forte Tomba con la nuova rotonda tra Via Mezzacampagna e Strada delle Trincee. In più, verrebbe sistemata anche parte di Via Mezzacampagna, con la realizzazione di un marciapiede ed una ciclabile che verrebbe divisa dalla strada da una sorta di aiuola alberata.

Oltre che in commissione, la proposta verrà mostrata anche alla circoscrizione e proprio quinta circoscrizione giunge il parere della consigliera di Traguardi Beatrice Verzè, la quale critica il progetto di realizzazione del centro logistico nell'area ex Biasi. «Il progetto impatterà pesantemente sulla vita del quartiere - scrive Verzè - La destinazione ad uso logistico comporterà l'aumento dei mezzi pesanti in circolazione, con conseguenze sulla vivibilità per il quartiere. I privati si impegnano a realizzare interventi migliorativi della viabilità, ma non basta la loro buona volontà, se la regia del Comune è assente».
«L'amministrazione ha in mano una grande opportunità, poter rilanciare finalmente la zona di Verona Sud collaborando, da protagonista, con il privato - ha aggiunto Pietro Trincanato, presidente di Traguardi - Si tratta di un'area strategica, destinata a un profondo mutamento negli anni a venire, e Verona potrebbe avere lì, come già hanno fatto altre città riconvertendo gli ex distretti industriali, il centro del proprio sviluppo futuro, favorendo investimenti legati alle nuove tecnologie o alla green economy. Ma il Comune deve gettare le basi per realizzare crescita e nuove opportunità per la città: se la politica si limita ad approvare o rigettare progetti, senza alcuna visione, la città continuerà a subire anziché promuovere».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro logistico nell'area ex Biasi, Verzè: «Forte impatto sulla viabilità»

VeronaSera è in caricamento