menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amministrative 2017 e centrosinistra unito, Bertucco: "Ambiguità nel PD"

Lanciato un appello per un'alleanza tra il Partito Democratico e i partiti di sinistra, ma per l'ex capogruppo il PD è più vicino ad un accordo con Tosi

Giorgio Massignan, Nadir Welponer e Corrado Brigo hanno lanciato il sasso nello stagno del centrosinistra veronese e si notano già le prime increspature sull'acqua. La proposta è quella di unire attorno ad un unico programma PD e partiti di sinistra, con l'obiettivo di arrivare almeno al ballottaggio alle prossime elezioni amministrative del 2017. "La proposta altro non è che una legittima richiesta di normalità nella gestione delle risorse pubbliche comunali rispetto a 10 anni di folli e talvolta bizzarre politiche che hanno scavato un pericoloso solco tra la nostra città e gli standard europei in tema di mobilità, urbanistica, modello di sviluppo", ha commentato il consigliere comunale Michele Bertucco.

"Sul piano programmatico le proposte dei promotori dell’appello non si discostano molto dal programma che il centrosinistra porta avanti da almeno 20 anni - precisa Bertucco - Il problema che l’appello non ha affrontato, di fronte al quale sembra anzi essersi subito arreso, riguarda invece l’estrema ambiguità introdotta dai due segretari PD Alessio Albertini e Orietta Salemi nel maggiore partito dell’auspicabile coalizione". Questo secondo l'ex capogruppo PD è il maggior ostacolo ad una possibile alleanza tra PD e partiti di sinistra. "I due segretari PD hanno già stabilito che l’unico alleato possibile in caso di ballottaggio sia la lista personale del disastroso sindaco uscente", ha spiegato Bertucco. Verrebbe quindi a mancare il rispetto del primo punto della proposta di Massignan&co.: la discontinuità con i 10 anni di amministrazione Tosi.  

"L’enormità di tale errore - continua ancora Bertucco - si evidenzia ancor di più oggi che dalla Lista Tosi ha preso le distanze persino la sua componente centrista lasciando sul campo quasi soltanto gli impresentabili". Il riferimento è al candidatura a sindaco di Stafano Casali, tosiano ma al momento non sostenuto da Flavio Tosi che spera in un terzo mandato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento