rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
WeekEnd Centro storico / Piazza Bra

Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'1 al 3 aprile 2022

Tanti gli eventi da non perdere anche per questo fine settimana in città e nella provincia veronese

Numerosi gli appuntamenti interessanti a Verona ed in provincia per questo primo weekend del mese di aprile. Vediamo di seguito quali sono i principali eventi previsti durante il fine settimana dall'1 al 3 aprile 2022.

Se volete pubblicare un evento su VeronaSera è facilissimo, basta cliccare qui

L'EVENTO TOP

Verona Antiquaria a San Zeno

Verona Antiquaria accoglie la primavera e l’arrivo della bella stagione con l’appuntamento di domenica 3 aprile, nel quartiere di San Zeno, da questo mese prolungato dalle 8 alle 18. Il mercato dell'antiquariato, del collezionismo, del modernariato e del vintage di Verona riserverà tante sorprese per questa edizione dal sapore rétro: monili, stampe, orologi, borse, accessori, abiti, ma anche mobili, complementi d’arredo, giocattoli, luci, opere d’arte.

MANIFESTAZIONI

Ingresso a 1 euro nei musei civici

Domenica 3 aprile 2022, in occasione delle domeniche a 1 euro, torna l'appuntamento con i musei civici di Verona: una giornata dedicata ai cittadini veronesi  e ai turisti che vogliono scoprire, o riscoprire, gli straordinari tesori d'arte e storia che sono custoditi nei musei cittadini. 

Riapre la funivia di Malcesine

L’azzurro del lago di Garda si fonde con quello del cielo offrendo un meraviglioso panorama che, dalle cime innevate delle Alpi, conduce fino ai profili delle montagne e quindi alla dolce pianura. È l'esperienza unica ed inimitabile che offre a tutti i turisti la splendida funivia di Malcesine che, finalmente, aprirà questo sabato, 2 aprile, dando così avvio alla nuova stagione 2022.

Cerea Comics and Games

Sabato 2 e domenica 3 aprile l’Area Exp di Cerea, il polo fieristico del Basso Veronese e dell’Alto Polesine, chiama a raccolta nerd, gamer e cosplayer per la seconda edizione di Cerea Comics and Games. Maratoneti di videogames o divoratori di fumetti, grandi appassionati o semplici curiosi, ce ne sarà per tutti i gusti: ci si potrà sfidare con videogames e card games, sfogliare fumetti introvabili altrove, stringere la mano a grandi disegnatori o scoprire nuovi talenti nell’artist alley, incontrare artisti e influencer e ammirare coloratissimi cosplayer.

Domenica ecologica

Domenica 3 aprile si chiude il cerchio delle sei domeniche ecologiche 2022. Vera novità di questa domenica sarà la visita all’interno del cantiere di riqualificazione dell’ex Arsenale. Inoltre, pagando solamente il biglietto da 1 euro, essendo prima domenica del mese, i cittadini potranno partecipare alle visite guidate all’interno della Galleria di Arte Moderna Achille Forti. Tutti coloro che decidono di raggiungere il Children’s Museum Verona lasciando la macchina al Parcheggio Verona Fiera, utilizzando la sharing mobility, i mezzi pubblici gratuiti o muovendosi a piedi potranno usufruire dell'entrata gratuita.

Tulipanomania al Parco Giardino Sigurtà

È uno degli appuntamenti floreali più attesi dagli appassionati di fotografia, di fiori e dagli amanti del Parco, è la Tulipanomania del Parco Giardino Sigurtà: dal 15 marzo la fioritura che con più di un milione di tulipani insieme a giacinti, muscari e narcisi vi conquisterà fino ad aprile. Colori, forme e accostamenti sempre differenti stagione dopo stagione vi aspettano, per selfie e foto panoramiche. 

Gardaland Resort inaugura la stagione

L’inizio ufficiale della stagione di Gardaland Resort, con l’apertura dei tre hotel del Resort, avverrà sabato 2 aprile siglando ufficialmente l’inizio dei 238 giorni di divertimento a disposizione degli ospiti. Già dal 2 aprile, una nuova esperienza attende gli ospiti al cinema 4D dove sarà disponibile Aquaman™: The 4D Experience®, uno speciale adattamento del film di successo targato Warner Bros.

Lake Garda 42

Il 2 e 3 aprile 2022 saranno giorni leggendari, con due tracciati in uno, un paesaggio unico e un programma entusiasmante sulle sponde del lago di Garda per la corsa podistica "Lake Garda 42".

CONCERTI

Musica live alle Cantine de l'Arena

Appuntamento con il blues di Stefano Zabeo venerdì sera sul palco dello storico locale all'ombra dell'arena. In occasione dell'appuntamento di domenica, invece, c'è grande attesa per la cantante e pianista Champian Fulton, nata in Oklahoma e considerata una delle più talentuose musiciste della sua generazione.

La settimana barocca veronese

A Verona si svolge fino al 2 aprile la prima edizione della "Settimana barocca veronese", nella splendida Sala Morone di San Bernardino, con cinque concerti di altissimo livello organizzati dall’Accademia di Formazione e Sperimentazione Artistica Kairòs.

La scala di seta

Farsa comica in un atto mai eseguita al Teatro Filarmonico, La Scala di seta è di scena fino al 3 aprile in una nuova produzione firmata da Stefania Bonfadelli con un team creativo tutto femminile. Esordisce nell’opera anche il giovane maestro Nikolas Nägele, alla guida dell’Orchestra areniana e di un cast di eccellenze rossiniane, di cui molte per la prima volta a Verona. 

Royal garden jazz band

Una serata di musica live sabato sera 2 aprile con il gruppo veronese Royal garden jazz band a San Giovanni Lupatoto. Un repertorio brillante, per coinvolgere e far divertire appassionati, nostalgici e intenditori del Dixieland - musica degli anni '20, ‘30 e ‘40.

Club Il Giardino: i concerti del weekend

Venerdì sera sul palco Davide Cremoni alla chitarra classica, Manuela Milanese alla voce e Sbibu, maestro delle percussioni, per un bellissimo progetto dove viene riproposto in chiave acustica il meglio dei Pink Floyd. Sabato, invece, sarà la volta di una serata di stampo folk al Giardino 2.0, con le poesie dialettali messe in musica dalle Fughe De Le Matonele e il country bluegrass degli impeccabili Old Times.

VISITE GUIDATE

TEATRO

Enrico IV

Fino a domenica 3 aprile, al Teatro Nuovo, va in scena "Enrico IV" di Luigi Pirandello con la regia di Yannis Kokkos e con protagonista Sebastiano Lo Monaco. Dell’"Enrico IV" ricorre quest’anno il centenario della prima messa in scena, avvenuta il 24 febbraio 1922. 

Camilla Monga al Camploy

Danza, musica, arte visiva e teatro contemporaneo, in un'unica serata. Camilla Monga, danzatrice e coreografa veronese, porta sul palcoscenico del Camploy due grandi classici, nel segno della sperimentazione. Venerdì 1 aprile, L’altro Teatro, rassegna organizzata dal Comune di Verona, propone al pubblico "La morte del cigno" su musiche di Camille Saint-Saëns e "Le variazioni Goldberg" di Johann Sebastian Bach, prodotti da Van.

Les Indes Galantes

Domenica 3 aprile in Sala Maffeiana debutta "Les Indes Galantes": una nuova produzione di Fucina Machiavelli, in cui il capolavoro barocco di Jean-Philippe Rameau viene reinterpretato dall’ensemble Fucina Harmonica e dall’affermata coreografa e danzatrice contemporanea Camilla Monga.

Badanti

Doppio appuntamento col divertimento al Teatro Camploy con "Badanti", scoppiettante commedia della compagnia ArteFatto Teatro in scena il 2 e 3 aprile.

Le sedie

Per tutto il weekend in scena sul palco del Teatro Modus "Le Sedie" di Eugène Ionesco, spettacolo magistralmente interpretato da Gherardo Coltri, Michele Vigilante e Thomas Zanoni, con Laura Murari come acting coach e con la regia di Gherardo Coltri.

Mi chiamano Garrincha

Sabato 2 aprile al Teatro Dim di Castelnuovo del Garda andrà in scena "Mi chiamano Garrincha", riallestimento di Fondazione Aida di e con Fabio Mangolini, liberamente tratto da "Lettere di mio figlio sul calcio" di Darwin Pastorin.

Antropolaroid

In scena al Teatro Astra di San Giovanni Lupatoto, venerdì sera, "Antropolaroid" è uno spettacolo di cupa bellezza, struggente, attraversato da un’inquietudine dolorosa, dove a tratti si coglie ugualmente, amaramente, l’occasione di ridere, per la caratterizzazione dei personaggi, il loro susseguirsi sulla scena, per l’abilità stessa dell’attore nel trasformarsi: tante le metamorfosi.

CINEMA

Pif in sala presenta il suo nuovo film

Sabato 2 aprile al Teatro Alcione di Verona, Pif presenta il suo ultimo film E noi come stronzi rimanemmo a guardare. La serata, organizzata dall’associazione Yanez Verona, si concluderà con un dibattito che vede coinvolto il regista, la Filt Cgil Verona e soprattutto le testimonianze dirette di giovani rider.

Tra le novità in sala si segnalano: 

  • Una vita in fuga: «John Vogel è un anticonformista. Padre straordinario, imprevedibile e indomito, ha grandi progetti e insegna alla figlia Jennifer a vivere all'insegna del rischio e dell'avventura, facendole condurre un'esistenza che per una bambina è esaltante ed eccitante. Man mano che cresce, Jennifer comincia però a vedere le cose in maniera diversa, capisce che il padre è un ladro e decide di allontanarsi da lui e dalla sua instabile infanzia». Regia: Sean Penn.
  • Morbius: «Infetto da una rara e pericolosa malattia del sangue, determinato a salvare chiunque sia destinato a subire la sua stessa sorte, il Dr. Morbius tenta una scommessa disperata. Quello che inizialmente sembra essere un successo si rivela presto un rimedio potenzialmente più pericoloso della malattia stessa». Regia: Daniel Espinosa. 
  • Coda: «La diciassettenne Ruby appartiene a una famiglia di sordi ma, a differenza degli altri, è l'unica che sente. Ben presto, si ritroverà combattuta tra il suo amore per la musica e il bisogno dei suoi cari, che hanno bisogno di lei come interprete e mediatrice con il mondo che li circonda». Regia: Sian Heder.

MOSTRE

Il mio inferno. Dante profeta di speranza

Due mesi di multimedialità, cultura, spettacolo per un viaggio speciale nell’inferno dantesco. Si tratta della mostra/evento "Il mio inferno. Dante profeta di speranza", in programma dal 29 marzo al 29 maggio al Bastione delle Maddalene, in vicolo Madonnina a Porta Vescovo. Un appuntamento unico dedicato al Sommo Poeta. Un viaggio tra i gironi danteschi, per i giovani e con i giovani, nato per avvicinare e appassionare le nuove generazioni alla lettura della Divina Commedia.

Genz Stories

La generazione Zeta si mette in mostra. E lo fa dall'1 al 4 aprile con i propri autoritratti, fotografie in cui i protagonisti si raccontano guardandosi allo specchio con un occhio che va oltre l’immediatezza dell’immagine. È la mostra "Genz Stories", che raccoglie oltre cento autoritratti realizzati dagli studenti durante i corsi di fotografia dell’istituto universitario IUSVE tra il 2015 e il 2022. Sarà un’esposizione diffusa, visto che le immagini troveranno spazio in due diverse sedi culturali cittadine, la Protomoteca e vetrina della Biblioteca Civica in via Cappello e lo SpazioArte Pisanello in stradone San Fermo, adiacente alla chiesa.

Gli acquerelli di Francesco Arduini a Castelvecchio

Nuovo allestimento nella sala Boggian del Museo di Castelvecchio. In esposizione i 60 acquerelli donati quest’anno da Francesco Arduini per il Gabinetto Disegni e Stampe del Museo scaligero. Una mostra speciale, in visione al pubblico fino al 29 maggio 2022, realizzata in occasione delle celebrare del centenario della nascita di Licisco Magagnato.

Carol Rama, Seduzioni e Sortilegi

Studio la Città apre la primavera espositiva presentando una grande mostra retrospettiva dedicata all’artista Carol Rama (1918-2015) le cui opere, anticonformiste e trasgressive, hanno lasciato un segno indelebile nell’Italia del dopoguerra influenzando il lavoro dei più grandi intellettuali del ‘900. Visitabile dal 12 marzo fino al 14 maggio 2022.

A Verona il Museo Archeologico Nazionale

Il Museo Archeologico Nazionale di Verona ha inaugurato la sezione dedicata alla Preistoria e Protostoria, dal Paleolitico all’Età del Bronzo, 200.000 anni di storia del territorio veronese. Il museo è aperto al pubblico dalle ore 10 alle ore 18 nei giorni di venerdi, sabato e domenica. Ben 200 mila anni di storia custoditi nel nuovo Museo Archeologico Nazionale di Verona che vede sposto, con altri tesori, lo "Sciamano", la figura umana forse più antica al mondo.

Ossimori

Illusione, metamorfosi, trasfigurazione e dissimulazione della realtà sono i temi centrali della collettiva "Ossimori", in programma dal 26 febbraio all’8 aprile 2022 nella sede veronese di Kromya Art Gallery. Curata da Matteo Galbiati con opere di Renata e Cristina Cosi, Andrea Facco, Federico Ferrarini e Luca Marignoni.

Le opere di Giorgio Griffa e Riccardo Guarneri a Legnago

La Galleria FerrarinArte di Legnago presenta, dal 26 marzo all’11 giugno 2022, una doppia esposizione personale dedicata agli artisti Giorgio Griffa e Riccardo Guarneri, esponenti di spicco della Pittura Analitica, una corrente artistica alla quale la Galleria ha sempre riservato grande attenzione, attestandosi tra gli operatori accreditati a livello italiano ed internazionale.

Il manifesto del Futurismo a Palazzo Maffei

Dal 19 febbraio 2022, la sala dedicata al Futurismo nella Casa Museo Palazzo Maffei si è arricchita dello storico giornale che 113 anni fa sancì la nascita di una delle più travolgenti avanguardie del primo Novecento. Il 20 febbraio del 1909 la pubblicazione del Manifesto del Futurismo sulla prima pagina del quotidiano francese Le Figaro sancisce la notorietà internazionale del movimento che agli inizi del Novecento s'impone in Italia, pervadendo tutte le arti, quale reazione alla cultura borghese di fine Ottocento e autentico inno alla modernità. 

"Passioni e visioni" alla Galleria d'Arte Moderna di Verona

La storia della nascita della Galleria d’Arte Moderna Achille Forti raccontata in un nuovo percorso espositivo di oltre 150 opere. È così che la passione per l’arte e la lungimirante visione di Ugo Zannoni, Achille Forti, Licisco Magagnato e Giorgio Cortenova, quattro personaggi fondamentali per la GAM e la sua identità, vengono presentati al pubblico in una speciale mostra a cura di Francesca Rossi e Patrizia Nuzzo.

Vasi antichi al Museo Archeologico

Il fascino del bucchero etrusco in esposizione al Museo Archeologico al Teatro Romano. Aperta al pubblico, nella sala dedicata alle esposizioni temporanee, la nuova mostra sui "Vasi antichi", a cura di Margherita Bolla, che dedica un focus speciale alle ceramiche etrusche. Una sezione, visitabile fino al 2 ottobre 2022, che presenta alcuni dei pezzi più suggestivi della raccolta di ceramiche preromane, un’ottantina di vasi dal VII al IV secolo a.C. circa, che compongono una parte della ricca collezione del Museo Archeologico, normalmente non esposta al pubblico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dall'1 al 3 aprile 2022

VeronaSera è in caricamento