Economia San Giovanni Lupatoto / Via Monte Pastello, 40

Verona, lavoratori licenziati alla Linpac Packaging: presidio alla ditta. L'azienda smentisce la Uil

Gli 8 dipendenti protesteranno per due ore a San Giovanni Lupatoto. I sindacati denunciano "modalità sciagurate" da parte dei vertici della società che conta 89 dipendenti più la logistica. La scoietà: "Notizie false"

L'AZIENDA LINPAC PACKAGING RISPONDE E CHIEDE RETTIFICA
Riguardo l'apparente licenziamento di otto dipendenti della società e di presunto mobbing aziendale a danno dei lavoratori; la società Linpac Packaging Verona Srl chiede la rettifica dell'articolo in parola, in quanto i fatti descritti e/o riportati non corrispondono alla realtà dei fatti e ledono l'onore e l'immagine della nostra società, e precisa quanto segue:

- nell'arco degli ultimi mesi l'azienda ha licenziato quattro dipendenti per giusta causa, mentre con altri quattro dipendenti sono stati raggiunti accordi di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro;

- i suddetti licenziamenti ed accordi non hanno nulla a che vedere con il nuovo piano di turnazione già concordato con le sigle sindacali e che verrà sottoscritto a breve, il quale mantiene inalterati stipendi, orari di lavoro e ferie annuali e che avrà ripercussioni positive sui lavoratori;

- non corrisponde inoltre al vero che la società ha intenzione di procedere a nuovi licenziamenti nei prossimi mesi, come sostenuto dalla segretaria della Uil, Lucia Perina, le cui dichiarazioni riportate in tale articolo non sono conformi alla realtà dei fatti. In particolare, è assolutamente priva di ogni fondamenta, oltrechè gravemente dannosa per l'immagine della nostra società, l'affermazione della Signora Lucia Perina, per cui i nostri dipendenti starebbero "subendo un vero e proprio mobbing aziendale". L'azienda della nostra società si discosta fermamente da qualsiasi condotta di questo tipo.

Nuove mobilitazioni dei lavoratori veronesi per scongiurare nuovi licenziamenti. A protestare sono quelli dell’azienda "Linpac Packaging" in via Monte Pastello a San Giovanni Lupatoto, che conta 89 dipendenti diretti più la logistica che è gestita dalla cooperativa. La Linpac, filiale veronese del colosso inglese, avrebbe già licenziato otto dipendenti in poco tempo per motivi economici o disciplinari. Con "modalità sciagurate", precisa il segretario della Uil, Lucia Perina che puntualizza come altri licenziamenti siano in arrivo "perché c’è un progetto di riduzione del personale accompagnato da un ricambio scolastico. Vogliono inserire in alcune posizioni diplomati. E questo va bene. A tal proposito abbiamo chiesto come sindacato di affrontare il problema con strumenti tradizionali".

"Siamo fortemente preoccupati che se passa questo metodo, altri licenziamenti arriveranno nei prossimi mesi. L’azienda ha scatenato nei confronti dei lavoratori un’ondata di provvedimenti disciplinari senza paragoni nella storia sindacale. I lavoratori stanno subendo un vero e proprio mobbing. Inoltre l’azienda sta imponendo uno schema di turno che ci riporta indietro di decenni con utilizzo unilaterale da parte aziendale delle ferie dei lavoratori".

Per queste ragioni mercoledi 5 novembre dalle 13 alle 15 i lavoratori licenziati faranno un presidio-manifestazione davanti alla Linpac, chiedendo solidarietà ai compagni di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, lavoratori licenziati alla Linpac Packaging: presidio alla ditta. L'azienda smentisce la Uil

VeronaSera è in caricamento