menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Avesani (a destra) con il campione Michele Ferrarin

Il sindaco Avesani (a destra) con il campione Michele Ferrarin

Verona, Michele Ferrarin di San Martino campione del mondo di Paratriathlon

A Londra, sotto la pioggia e una temperatura intorno ai 13 gradi, l'illustre atleta di San Martino Buon ALbergo ha realizzato il miglior tempo a nuoto, il secondo in bici ed il decimo nell’ultima frazione podistica

E' salito sul gardino più alto del podio alle finali di Londra. Per questo Michele Ferrarin è campione del mondo di Paratriathlon. L’atleta di San Martino Buon Albergo, ha trionfato nella categoria "TRI3". Sotto una pioggia battente e una temperatura intorno ai 13 gradi, Ferrarin ha realizzato il miglior tempo a nuoto, il secondo in bici ed il decimo nell’ultima frazione podistica. Un anno dopo aver partecipato alle Paralimpiadi, durante le quali riuscì a battere alcuni record italiani, l’atleta 42enne torna a San Martino Buon Albergo con la medaglia dal metallo più prezioso.

Per la nostra comunità è un onore avere un concittadino così illustre – afferma il sindaco Valerio Avesani -. Si tratta di un traguardo che dà grande lustro al nostro paese, per questo mi congratulo con Ferrarin a nome dell’amministrazione comunale”. Il primo cittadino sottolinea: “Quando incontrai la prima volta Ferrarin in municipio, alla vigilia delle Paralimpiadi, si distinse per la forza e la tenacia, che ha dimostrato ancora una volta vincendo la competizione”. A seguito dell’incontro a Ferrarin venne consegnata una targa speciale nel corso della serata dedicata al conferimento della massima onorificenza civica del Comune di San Martino Buon Albergo, Il Martino d’oro.    

Dopo la cerimonia di premiazione del Grand Final Ferrarin ha evidenziato: “Credo che questa sia la gara più importante per il paratriathlon, soprattutto per la partecipazione numerica degli atleti, quasi il doppio rispetto alla passata edizione. Sta cambiando anche lo spirito e l’approccio dei paratriatleti, si sente molto di più l’agonismo e il livello tecnico. E’ stata una manifestazione bellissima, bella gara e location”. Secondo Ferrarin “vincere è importante proprio per dare l’esempio e per insegnare ai giovani che nella vita bisogna sempre avere obiettivi”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento