menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, lucchetti e cianfrusaglie: pulizia dai "simboli" degli innamorati. Nel mirino la Casa di Giulietta

Da ponte Pietra a ponte Navi e fino a Castelvecchio sono stati tranciati e portati via 200 sigilli metallici. Ora si pensa al portone del cortile di via Cappello: "pericoloso" e a rischio per il peso e per i ragazzini che si arrampicano

L’emergenza era più che altro rivolta a risolvere il degrado nel vedere ogni genere di “ricordo” appiccicato alle ringhiere dei ponti e sui monumenti. Dai lucchetti ai reggipetti, dalle gomme da masticare a scarpe e persino assorbenti. Oltre un mese fa a ponte Navi erano stati segnalati i cavi delle porte di allenamento del “Canoa Club” di Verona “addobbati”. Dopo l’annuncio di pulizia ogni cianfrusaglia è sparita e si sta ora pensando ad un posizionamento più basso, per non essere raggiunti e usati come “appendini”. Ma le pulizie stagionali hanno interessato anche le competenze comunali.

Da ponte Pietra a Castelvecchio sono stati tranciati e portati via centinaia di lucchetti (simboli “d’amore” portati al successo da alcuni romanzi adolescenziali). Almeno 200 quelli arrivati al Comando della polizia municipale e che ora attendono la demolizione. Altra zona nel mirino è il “Pozzo dell’Amore”, in corso Porta Borsari. Ma la priorità sembra ora invece la Casa di Giulietta, o per meglio dire, il portone sul muro di fondo del cortile, da anni utilizzato per appendere i sigilli metallici degli innamorati. Il comandante dei vigili, Luyigi Altamura, ne fa una questione di degrado ma anche di sicurezza. Spiega infatti sul Corriere Veneto che

«I ragazzi si arrampicano continuamente su quel portone, per appendervi appunto i loro lucchetti: pensate se il peso delle persone, aggiunto a quello della ferraglia, facesse cedere la struttura, lasciandola precipitare sulla folla di turisti che si accalca a pochi centimetri di distanza. Pensate ai rischi per le persone, ma anche al danno che ne subirebbe l’immagine della nostra città in tutto il mondo. È quindi indispensabile “liberare” il portone: dopo di che, se saranno trovate soluzioni per attaccare lucchetti o altro in punti dove non creino alcun pericolo, si faccia pure, ma senza creare rischi per nessuno».

A brevissimo dovrebbe partite la “tabula rasa” del portone. Sarà tolto, ripulito e reinstallato con qualche misura (forse una barriera) per tenere lontani i lucchetti degli innamorati.

In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento