Cronaca Zai / Viale del Lavoro

"A Job&Orienta diamo risposte concrete". Inaugurato il salone di formazione e lavoro

"Mettiamo in vetrina ciò che continua ad accadere di positivo pur nella grande difficoltà delle situazione generale". Lo ha detto Elena Donazzan, Assessore regionale, che ha inaugurato stamani la manifestazione

"A Job&Orienta diamo risposte concrete non lezioni di ottimismo fine a se stesso che proprio non ci interessano. Mettiamo in vetrina ciò che continua ad accadere di positivo pur nella grande difficoltà delle situazione generale. E quindi facciamo vedere, toccare con mano ai ragazzi delle nostre scuole l'Italia delle eccellenze, tante eccellenze come riconosce anche Claudio Gentili nel suo editoriale di oggi”. Lo ha detto Elena Donazzan, Assessore regionale all’istruzione, formazione professionale e lavoro che ha inaugurato stamani alla Fiera di Verona, la 24esima edizione di JOB&ORIENTA, il salone nazionale dell’orientamento, scuola, formazione e lavoro, intitolata per quest’anno “Garanzia futuro: imparare lavorando”. La manifestazione è promossa dalla Regione Veneto assieme a VeronaFiere e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Lavoro. “Abbiamo scuole, università, aziende che vincono nel mondo – ha aggiunto l’esponente del governo regionale – e che sarebbero valutate al top se ci fossero agenzie di rating serie. Sono tanti punti di eccellenza che tuttavia la stampa non racconta o racconta poco. Il caso di bullismo, magari isolato - osserva l'Assessore - è messo in prima pagina mentre invece i nostri 'genietti' dell'università di Padova che vincono il premio di Class sono quasi ignorati".

Donazzan ha ricordato che comunque l'Italia continua ad essere la quinta potenza al mondo per saldo commerciale estero dopo Cina, Stati Uniti, Giappone e Germania. Con 235 prodotti siamo primi in assoluto. "La Fiera di Verona insiste molto, e giustamente, sul Made in Italy - ha detto - che non è solo sistema moda, ma meccanica, meccatronica e questo serve per indicare ai ragazzi le realtà italiane e venete che funzionano e che possono dare ai ragazzi opportunità di vita e di lavoro". “Lo sforzo che la Regione Veneto sta compiendo per fare incontrare in modo più efficiente la domanda e l’offerta di lavoro è molto valorizzato – commenta Donazzan – in questa grande manifestazione che esprime le esperienze più valide a livello nazionale nel campo fondamentale dell’alternanza scuola- lavoro, e faciliterà sempre più e meglio il dialogo tra la scuola e il mondo del lavoro e delle imprese, puntando a orientare bene le scelte dei giovani in campo formativo e professionale ”. Su “Garanzia Giovani” , il tema al centro dell’edizione di quest’anno, Donazzan ha ricordato che il Veneto è la Regione che ha i numeri più positivi in Italia: “nel Veneto ci sono oltre 24 mila ragazzi iscritti, oltre 16 mila sono stati presi in carico e speriamo di poterli avviare a un’esperienza di lavoro o formativa. Al Ministro Poletti, incontrato ieri a Roma, gli assessori regionali al lavoro hanno chiesto di modificare le regole e di far sì che alle aziende convenga fare ciò che il progetto propone, perché a tutt’oggi sono ancora abbastanza scettiche anche per tutte queste riforme annunciate che non danno serenità a un imprenditore che voglia assumere giovani”.

Come ogni anno la Polizia di Stato ha confermato la sua presenza alla manifestazione, a testimonianza dell’interesse per la formazione di chi vuole affacciarsi a questa particolare professione. Allo stand dedicato sono presenti tutte le Specialità nonché gli Agenti dell’Ufficio Personale che sapranno chiarire ogni dubbio sui percorsi di ingresso nei ruoli della Polizia di Stato e sui relativi concorsi. I ragazzi potranno ammirare i diversi mezzi della Polizia, fra cui una Volante del 113, una macchina equipaggiata della Polizia Stradale, una moto d’acqua della Squadra Nautica ed il camper della Questura, con il quale negli ultimi mesi i Poliziotti di Quartiere hanno presidiato il quartiere di Veronetta. Allo stand sono presenti anche gli Agenti della Polizia Scientifica e gli Artificieri, che mostreranno ai ragazzi le varie strumentazioni in dotazione. Sarà così possibile vedere in azione il robot per il disinnesco degli ordigni, esplorare una vera e propria scena del crimine appositamente allestita ed anche farsi rilevare le impronte digitali. Durante la giornata gli Agenti della Polizia Stradale, Postale e Ferroviaria si alterneranno in una serie di focus nei quali, grazie anche ad appositi filmati, spiegheranno ai visitatori le particolarità delle attività di loro specifica competenza. Grazie alla varietà di mezzi e personale presente, gli studenti avranno modo di farsi un’idea chiara e particolareggiata del grande mondo della Polizia di Stato, aggiungendo così al loro panorama un’importante e concreta opportunità di crescita professionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"A Job&Orienta diamo risposte concrete". Inaugurato il salone di formazione e lavoro

VeronaSera è in caricamento