rotate-mobile
Cronaca

Tocatì, protesta il PdF: "Incontri anti famiglia". Il Comune cancella l'evento

Dopo la nota del Popolo della Famiglia, l'amministrazione comunale "ha ritenuto che la tipologia di contenuti dell’iniziativa Biblioteca vivente non fosse adeguata al messaggio culturale del festival dei giochi di strada"

Era stato il Popolo della Famiglia a sollevare la questione, definendo "un affronto inaccettabile" alcune iniziative della Biblioteca Vivente del Tocatì, la rassegna che in questi giorni si tiene nel cuore di Verona. 
A scatenare le ire del gruppo, sono stati alcuni incontri definiti "improntati alla promozione di una cultura contraria alla famiglia". 

Da lì la richiesta di annullare l'iniziativa, alla quale ha fatto seguito questa nota del Comune: "Dopo un confronto con l’associazione Aga, organizzatrice del Tocatì, il Comune di Verona ha ritenuto che la tipologia di contenuti dell’iniziativa Biblioteca vivente non fosse adeguata al messaggio culturale del festival dei giochi di strada, tradizionalmente indirizzato alle famiglie e al pubblico dei bambini quale occasione ludica e di riscoperta del gioco popolare. L’intero programma del Tocatì è confezionato per approfondire questi aspetti. Pertanto la biblioteca civica non ospiterà la citata attività nelle giornate di sabato e domenica".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tocatì, protesta il PdF: "Incontri anti famiglia". Il Comune cancella l'evento

VeronaSera è in caricamento