Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Valverde / Via Teatro Ristori

Sciopero dei ballerini di Fondazione Arena: lo Schiaccianoci non è andato in scena

La prima del balletto Schiaccianoci à la carte prevista al teatro Ristori il 16 dicembre non ha avuto luogo. A rischio anche le altre date

Il corpo di ballo di Fondazione Arena si è scusato con gli spettatori arrivati al Teatro Ristori per assistere allo spettacolo di danza Schiaccianoci à la carte. Dalla dirigenza non sarebbero arrivati segnali di apertura e come preannunciato, i ballerini dell'ex ente lirico hanno scioperato contro la proposta di eliminare il settore ed esternalizzare anche il corpo di ballo, ridotto per altro a soli 9 dipendenti a tempo indeterminato, che diveranno presto 8 perchè il primo ballerino Antonio Russo ha raggiunto il limite d'età.

Russo e i colleghi Amaya Ugarteche e Evgenij Kurtsev su L'Arena dichiarano: "Siamo fissi, ma senza nessuna garanzia per il futuro se non c'è alcun progetto di rilancio. Già adesso prendono i ballerini a produzione. Ma in questo modo, come si fa ad avere continuità artistica e far crescere i giovani?".

Sul quotidiano, anche le dichiarazioni dei rappresentanti sindacali delle RSU: "Il piano industriale che ci hanno presentato a fine settembre non prevede nuovi allestimenti per i prossimi tre anni e quindi anche i laboratori sono a rischio. Attendiamo l'incontro programmato per il 21 dicembre, ma per ora non vediamo spiragli. Eppure come Fondazione abbiamo degli obblighi di legge, che qui non vengono rispettati e anzi si scarica sui lavoratori il risultato di una malagestione. Gli sprechi sono altri, non certo gli stipendi di nove ballerini. Il fatto è che il nostro presidente, cioè il sindaco, non ha idea di cosa significhino il teatro e la cultura per questa città, dall'anfiteatro vuole solo un ritorno economico, una mucca da mungere. Noi abbiamo un piano alternativo di rilancio che colpisce i veri sprechi senza lasciare a casa i lavoratori. Perché non ci ascoltano?".

In attesa di sapere se lo sciopero colpirà anche le date in programma in questi giorni al Teatro Filarmonico, nella serata di mercoledì 16 dicembre, fuori dal Teatro Ristori sono stati affissi striscioni e i ballerini stessi hanno consegnato agli spettatori volantini per spiegare la protesta e porgere le proprie scuse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei ballerini di Fondazione Arena: lo Schiaccianoci non è andato in scena

VeronaSera è in caricamento