rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Piano casa, intoccabili collina e centro

Garanzie dallassessore Montagna. Critica Legambiente: Vincer il cemento

“Il centro storico e la collina sono intoccabili”. Con queste parole l’assessore comunale all’Ediliza privata Alessandro Montagna commenta la legge regionale sul Piano casa approvata ieri a Venezia. Legge che, tra le altre cose, prevede  l’ampliamento della prima casa fino al 20%, con  una volumetria  comunque non superiore a 1000 metri cubi. “Con questa legge - afferma Montagna - l’ampliamento della prima casa è stato sburocratizzato e reso più accessibile per l’utenza”. Per quanto riguarda la situazione veronese, gli assessori all’Edilizia privata e all’Urbanistica hanno 120 giorni di tempo per presentare un delibera in Giunta che “adatti” la legge regionale alla città scaligera. In tale legge, un occhio di riguardo è dato alla bioedilizia e alle fonti di energia rinnovabili. Critica però Legambiente Veneto che afferma?: “Basterà un’autocertificazione per avere un consistente aumento di cubatura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano casa, intoccabili collina e centro

VeronaSera è in caricamento