rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Pass invalidi, il Comune dichiara guerra ai furbetti

Contrassegni falsi, scaduti o usati impropriamente: il fenomeno si ingrandito

Il Comune e la polizia municipale hanno dichiarato guerra a chi usa illegalmente il permesso di parcheggio per invalidi e intascano una prima sonora vittoria. Più di 6mila stalli di sosta per disabili controllati dal primo ottobre al 10 giugno, con una media giornaliera di 25 controlli al giorno: 376 sanzioni in totale elevate per sosta abusiva, 65 rimozioni effettuate, 89 contrassegni per disabili ritirati, 16 persone denunciate all’autorità giudiziaria.
Permessi scaduti, altri falsificati, altri ancora utilizzati in modo improprio da parenti o amici dell’intestatario, talvolta a sua insaputa, e in molti casi utilizzando addirittura il permesso di una persona deceduta. “I furbetti hanno finito di fare quello che vogliono - dice con orgoglio l’assessore alla Mobilità Enrico Corsi -, devono smetterla di usare impropriamente i permessi per disabili, a scapito di chi ha veramente diritto e  necessità di utilizzare gli apposti stalli gialli”. Siamo di fronte ad un fenomeno che negli ultimi anni è cresciuto in maniera esponenziale: “Basti pensare che oggi nel nostro Comune sono autorizzati più di 6 mila pass disabili, a fronte dei 2 mila rilasciati nel 2002”, continua Corsi. “Per garantire la mobilità ai disabili – spiega il comandante della polizia municipale Luigi Altamura – è stato potenziato il controllo sul territorio da parte degli agenti in borghese e in divisa (in particolare in Piazza Erbe, via dei Mutilati, via Roma, Corso Porta Nuova, Portoni Borsari), sono stati organizzati specifici gruppi di agenti in occasione di eventi, concerti e manifestazioni, è stato potenziato il servizio di videosorveglianza”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pass invalidi, il Comune dichiara guerra ai furbetti

VeronaSera è in caricamento