rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Nogarole Rocca

Sommacampagna e Nogarole, beni sequestrati a condannato nel processo Taurus

Il provvedimento blocca attività, immobili, un'automobile e soldi nei conti correnti che potevano essere movimentati per sfuggire ad un'eventuale azione dello Stato

Il 5 luglio scorso è stato condannato a 8 anni di reclusione nel processo celebrato con rito abbreviato nato dall'operazione denominata Taurus, operazione che scoperchiò le infiltrazioni della 'ndrangheta nel Veronese. Ora scattano i sequestri di alcuni beni riconducibili ad Agostino Napoli, 53enne residente a Nogarole Rocca e rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Come riportato da Giampaolo Chavan su L'Arena, è stato ordinato il sequestro di due ditte individuali ed alcuni immobili tra Sommacampagna e Nogarole. Sigilli anche su di un'automobile di proprietà della moglie del condannato ed imposto il blocco su conti correnti e titoli di credito riconducibili ad Agostino Napoli e ai suoi famigliari.

I carabinieri del Ros e l'Antimafia hanno chiesto il sequestro come provvedimento preventivo per tutelare una possibile azione dello Stato. Infatti, negli ultimi dieci anni, Agostino Napoli avrebbe dichiarato redditi molto bassi. Redditi che non giustificano l'ammontare dei beni a disposizione del 53enne, il quale in un paio di occasioni avrebbe parlato alla moglie in carcere, chiedendole di spostare all'estero le attività, di vendere un immobile o di trasferire denaro in altri libretti. E proprio per evitare movimentazioni sospette è stata formalizzato il sequestro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sommacampagna e Nogarole, beni sequestrati a condannato nel processo Taurus

VeronaSera è in caricamento