Fondazione Arena, concerto e manifestazione di protesta in piazza Dante

È stato organizzato questa mattina dai sindacati e hanno partecipato i lavoratori di 13 fondazioni lirico sinfoniche d'Italia, tra cui ovviamente Fondazione Arena

(Foto di repertorio)

Oggi, 8 maggio, diversi gruppi di lavoratori di tredici fondazioni lirico sinfoniche italiane hanno partecipato a Verona ad una manifestazione nazionale indetta da Cgil Slc, Fistel Cisl, Uilcom e Fials Cisal contro il nuovo Codice dello Spettacolo e la riforma delle fondazioni liriche voluta dal ministro Franceschini. "La situazione gravissima mette tutte le fondazioni liriche italiane, ad eccezione del Teatro alla Scala e dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, al rischio più o meno immediato di declassamento", hanno fatto sapere i sindacati.

La manifestazione è cominciata questa mattina intorno alle 11 con il ritrova in piazza Dante dove si sono tenuti prima un concerto e poi un comizio.

Tra i manifestanti, ovviamente, c'erano anche i lavoratori di Fondazione Arena, che lo scorso fine settimana hanno avuto il sostegno del M5S locale, manifestato durante un incontro a cui ha partecipato anche il vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio. Durante la manifestazione di oggi è arrivata, inoltre, la solidarietà anche del candidato sindaco Michele Bertucco che ha dichiarato che "la Fondazione Arena deve restare in mano pubblica ed essere rilanciata perché oltre ad essere fonte di grande ricchezza economica per la città, l'ente è anche una risorsa culturale inestimabile che non si adatta ai progetti di mercificazione proposti".

"Per fare in modo che situazioni come quelle che l'hanno portata ad un passo dal fallimento non si possano più verificare occorre curare la trasparenza dei processi decisionali e la qualità dei bilanci; tagliare i rami secchi di società fallimentari come Arena Extra e Museo Amo e ricostruire un management competente e all’altezza del compito - ha proseguito Bertucco - Ci vuole la fiducia e il sostegno anche di quella parte della città che direttamente beneficia dell'indotto economico generato. Mio impegno come candidato sindaco è di riportare in Fondazione Arena le condizioni per una gestione virtuosa, con un obiettivo concreto: far rinascere il corpo di ballo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Non ce l'ha fatta il 41enne coinvolto in uno scontro frontale a Isola della Scala

Torna su
VeronaSera è in caricamento