Escursionista in difficoltà nella notte sul gruppo Carega: recuperato a 2 mila metri di quota

L'uomo era partito da San Giorgio, in Lessinia, ma si era accorto di non riuscire a proseguire in autonomia, a causa del buio e della presenza di neve in quota, così alle 22.30 ha deciso di lanciare l'allarme

Una fase dell'intervento

È scattato nella notte tra domenica e lunedì l'intervento di una squadra del Soccorso Alpino di Verona che, insieme ai colleghi trentini, è accorsa sul sentiero attrezzato Pojesi per un escursionista in difficoltà. L'uomo, classe 1968 e residente in Veneto, è stato recuperato nella parte finale del sentiero, nel gruppo del Carega, ad una quota di circa 2 mila metri.

Soccorso alpino (2)-2-2

Dopo essere partito da solo da San Giorgio, nel comune di Bosco Chiesanuova, in Lessinia, ha allertato il 112 intorno alle 22.30 di domenica quando si è accorto di non riuscire a proseguire in autonomia, a causa del buio e della presenza di neve in quota
A quel punto il coordinatore dell'area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l'intervento dell'elicottero, che ha caricato a bordo un secondo tecnico di elisoccorso della stazione di Ala. Nebbia e temporale però non hanno reso possibile l'operazione, così una squadra di terra, sempre della stazione di Ala, è partita in macchina verso il rifugio passo Pertica, per poi risalire dal sentiero verso cima Costa Media assieme alla squadra veronese.
Intorno alle ore 2, quando il gruppo aveva oramai raggiunto l'escursionista, le condizioni meteo sono migliorate consentendo all'elicottero di alzarsi in volo e di concludere l'intervento di recupero con il verricello. L'uomo fortunatamente era in buone condizioni e non è stato necessario il ricovero in ospedale, mentre le squadre di terra sono rientrate autonomamente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento