Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Piazzale del Cimitero

Denunciati dalla polizia dopo aver usato un tombino per "forzare" il distributore di biglietti di un bus Atv

Tre uomini i protagonisti della vicenda, due 28 enni fermati e denunciati, mentre il terzo sarebbe riuscito a fuggire

La questura di Verona riferisce di un intervento ad opera degli agenti delle volanti avvenuto nel corso della notte tra venerdì 28 e sabato 29 maggio, nel corso del quale sono stati denunciati due cittadini marocchini 28 enni. Secondo quanto riportato dalla polizia, l'intervento è scattato intorno alle 2 di notte, quando tre uomini si sarebbero introdotti all’interno di un autobus dell’Atv regolarmente posteggiato nel piazzale antistante il Cimitero Monumentale. In seguito, chiarisce la questura, i tre uomini avrebbero «danneggiato l’obliteratrice e divelto il distributore di biglietti presente a bordo, per poi tentare di forzarlo scagliandoci ripetutamente contro un tombino in ghisa prelevato da terra».

Il «rumoroso tentativo di scasso», però, avrebbe a quel punto attirato l’attenzione dell’addetto alla vigilanza di Agsm che ha subito allertato la centrale operativa della questura segnalando quanto stava accadendo. Vistisi scoperti, uno dei tre responsabili sarebbe riuscito a scappare facendo perdere le proprie tracce, mentre gli altri due avrebbero tentato la fuga dirigendosi verso l’ingresso posteriore della questura, dove sono stati tuttavia immediatamente intercettati e fermati dagli agenti delle volanti.

La polizia riferisce che entrambi i fermati risulterebbero essere stati sprovvisti di documenti di identificazione e «visto il rifiuto di fornire indicazioni sulle proprie generalità, i due giovani sono stati condotti negli uffici della questura per i necessari rilievi». Al termine degli accertamenti, secondo quanto comunicato dalla polizia, «i due cittadini marocchini di 28 anni, irregolari sul territorio nazionale e già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati per ricettazione in concorso, danneggiamento in concorso e rifiuto di fornire le proprie generalità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciati dalla polizia dopo aver usato un tombino per "forzare" il distributore di biglietti di un bus Atv

VeronaSera è in caricamento