menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spettacoli dal vivo ancora fermi per Covid, manifestazioni per farli ripartire

Il Teatro Scientifico-Teatro Laboratorio all'Arsenale stasera s'illuminerà per chiedere una ripresa delle attività. Domani, la protesta scende in Piazza Bra con l'attrice Ottavia Piccolo

Mentre all'Arsenale proseguono gli appuntamenti con la rassegna «Sorprese dalle finestre», che prevede un'esibizione dal vivo dalla finestra del Teatro Laboratorio la domenica alle 16, il Teatro Scientifico-Teatro Laboratorio ha aderito all'iniziativa nazionale «Facciamo luce sul Teatro» promossa da Unita (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo). Dalle 19.30 alle 21.30 di oggi, 22 febbraio, il Teatro Laboratorio sarà illuminato e aperto, anche se non si potrà entrare al suo interno nel rispetto delle regole anti-Covid. Fuori dall'ingresso del teatro verrà allestito un tavolo con un quaderno dove chiunque vorrà passare, in piena sicurezza, potrà lasciare un pensiero di solidarietà a sostegno del mondo teatrale e cinematografico o lasciare un suo biglietto.

«Proteggere e liberare le città dai danni provocati da un'epidemia - intimava Sofocle nel suo immortale Edipo - significa innanzitutto conoscere se stessi, prima che un'intera comunità si ammali di tristezza non riuscendo più ad immaginare un futuro». Ad un anno di distanza dal primo provvedimento governativo di sospensione delle attività come misura di contrasto all'emergenza coronavirus, lo spettacolo dal vivo e i suoi lavoratori sono tra i settori più duramente colpiti in questo difficile momento. Illuminare contemporaneamente i teatri su tutto il territorio nazionale è un gesto simbolico per chiedere che si torni a parlare di teatro e spettacoli dal vivo e che si adotti un piano che porti il prima possibile alla riapertura degli spazi, per accogliere nuovamente gli spettatori in piena sicurezza.

Domani, invece, ci sarà una manifestazione nazionale del mondo dello spettacolo nelle principali piazze italiane. Per Verona la manifestazione, a cui parteciperà anche l'attrice Ottavia Piccolo, è prevista in Piazza Bra dalle 10 alle 12 per far presente che l'intero settore è in grossa sofferenza e molte attività stanno chiudendo. «Migliaia di donne e uomini che di mestiere producono cultura e spettacolo, piccole e grandi realtà come teatri, fondazioni, scuole di danza e di musica, associazioni e specialisti degli spettacoli sono fermi, spesso senza ammortizzatori e prospettive certe», hanno dichiarato Nicola Atalmi di Slc Cgil Veneto, Mauro Vianello di Fistel Cisl Veneto ed Enrico De Giuli di Uilcom Veneto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento