rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità Borgo Trento / Piazzale Aristide Stefani

Micheletto: «Forse dovremmo aprire nuovi ospedali solo per malati Covid»

Il primario di pneumologia dell'Aoui di Verona: «Si chiude un pessimo anno, da tutti i punti di vista. Alla quarta ondata siamo tutti più stanchi, avviliti, cattivi. Forse per la prima volta ho perso la speranza che il prossimo anno sarà migliore, ma spero di sbagliarmi»

Si tirano le somme dell'anno che sta per concludersi e ci si augura che i prossimi dodici mesi siano migliori di quelli passati. Lo facciamo più o meno tutti quando arriva il 31 dicembre ed oggi lo ha fatto anche Claudio Micheletto, primario di pneumologia dell'Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona. E nelle sue parole, condivise via Facebook, si può avvertire tutto lo scoramento di chi da due hanno è in prima linea per la cura dei pazienti Covid e non solo. «Si chiude un pessimo anno, da tutti i punti di vista: sociale, economico, sanitario - ha scritto Micheletto - Alla quarta ondata siamo tutti più stanchi, avviliti, cattivi. Forse per la prima volta ho perso la speranza che il prossimo anno sarà migliore, ma spero di sbagliarmi».

Breve ma lucida l'analisi globale del dottor Micheletto: «L'economia è in grande difficoltà - ha descritto - La scuola, il sapere, la ricerca arrancano. La socializzazione è abolita».
Ma l'emergenza che il primario ha sotto gli occhi tutti i giorni è quella degli ospedali per i continui ricoveri. «Per la terza volta abbiamo chiuso il reparto di pneumologia, lasciando indietro tutti i nostri pazienti - ha spiegato Micheletto - Possono accedere con estrema difficoltà in altri reparti, ma lo pneumologo ha un ruolo specialistico nella broncopneumopatia cronica ostruttiva, nelle fibrosi, nei tumori polmonari, nell'asma grave e in altre infezioni. Mi pesa moltissimo non poter fare il pneumologo. Non mi pesa curare il Covid, ma non vorremmo fare solo quello. Forse dovremmo aprire dei nuovi ospedali solo per malati Covid, per consentire a tutti gli altri di andare avanti. Alla terza variante non è più una emergenza. Ovviamente il punto cruciale è tenere i numeri bassi».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Micheletto: «Forse dovremmo aprire nuovi ospedali solo per malati Covid»

VeronaSera è in caricamento