Più di 58mila buoni spesa dati alle famiglie bisognose di Verona: «Lavoro incredibile»

«Purtroppo i numeri mettono in evidenza come questa emergenza da sanitaria sia diventata economica e sociale», ha dichiarato l'assessore ai Servizi Sociali Stefano Bertacco

I buoni spesa del Comune di Verona

Secondo quanto si apprende da una nota di palazzo Barbieri, sono 2.380 i nuclei famigliari, in situazione di difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria, che il Comune di Verona ha aiutato grazie ai buoni spesa. Ad oggi, attraverso i Servizi sociali, sono stati distribuiti complessivamente 58.700 buoni spesa da 20 euro, pari a un valore di 1 milione e 174 mila euro. Complessivamente la somma che il governo aveva stanziato a favore di Verona per far fronte alle nuove forme di povertà causate dalla pandemia era di 1 milione 363 mila. A questo fondo, si sono aggiunti altri 200 Buoni donati, la settimana scorsa, dalla comunità srilankese residente nella nostra provincia.

«In questi mesi - ha detto l’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco - è stato fatto un lavoro straordinario da parte degli uffici che hanno lavorato senza sosta per rispondere alle moltissime domande inviate. Sono migliaia le richieste arrivate: tutte sono state esaminate, per verificare che corrispondessero ai parametri previsti dalla legge, e a ciascuna si è dato riscontro. Purtroppo i numeri mettono in evidenza come questa emergenza da sanitaria sia diventata economica e sociale. La platea di famiglie e persone in situazione di disagio e marginalità è aumentata notevolmente, ma ci siamo impegnati, grazie anche al supporto costante di enti e associazioni, affinché nessuno rimanesse senza aiuto. Sono davvero molti i nostri concittadini che si sono trovati a dover fare i conti con una situazione improvvisa di difficoltà: i buoni spesa hanno consentito di resistere nell’emergenza, ma ora è importante che la ripresa permetta il ritorno alla normalità che, in molti casi, significa anche la possibilità di tornare al lavoro. Il fondo, infatti, si sta per esaurire e non potrà soddisfare tutte le richieste di aiuto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento