Zaia: «Restrizioni utili, ma non hanno senso le chiusure dei confini comunali»

Il presidente del Veneto ha fornito degli aggiornamenti positivi sui ricoveri dei pazienti Covid ed è tornato a criticare il dpcm appena entrato in vigore. «Spero ci sia un ravvedimento del Governo»

 

«Abbiamo una sorta di stabilizzazione dei ricoveri in terapia intensiva e la curva dei ricoveri complessivi è in calo. La curva si è ormai piegata nelle province di Belluno, Padova, Treviso, Vicenza e Verona; tende a piegarsi a Rovigo, mentre continua la timida crescita a Venezia». Anche oggi, 4 dicembre, il presidente della Regione Luca Zaia ha comunicato qualche dato in più rispetto a quelli diffusi dal bollettino delle 8 sull'emergenza coronavirus in Veneto. Il governatore ha mostrato il grafico sull'andamento dei ricoveri di pazienti Covid ed ha aggiunto: «Abbiamo ragionevoli motivazioni di pensare che ormai abbiamo raggiunto la parte alta della curva, ma dobbiamo impegnarci con il distanziamento sociale e con il rispetto delle regole. Faccio dunque appello al senso di responsabilità di tutti i cittadini».

DPCM

Ieri, Zaia aveva già esposto le sue perplessità sulla bozza del dpcm che doveva entrare in vigore oggi. E aveva anche chiesto qualche modifica, che non c'è stata. Quindi da oggi sono in vigore la limitazioni che incideranno soprattutto sugli spostamenti dei cittadini durante le festività natalizie ed il presidente del Veneto non ha potuto fare altro che ribadire la sua posizione: «È necessario pensare a restrizioni, ma dal punto di vista epidemiologico la chiusura dei confini comunali a Natale, Santo Stefano e Capodanno non è sostenibile. Chi controllerà il rispetto di questa norma? E cosa penseranno i cittadini dei piccoli comuni, chiusi in casa, quando vedranno coloro che non hanno rispettato le regole? Io quindi spero in un ravvedimento del Governo, anche se comunque garantiremo la nostra leale collaborazione. Il provvedimento non è tutto da gettare, ma la parte che riguarda i tre principali giorni di festa non è giustificabile sotto il profilo sanitario».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento