Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Grillo contro Tosi: "Il Traforo? Un autentico disastro ambientale"

Sul blog del comico genovese un video contro il passante nord voluto dal sindaco scaligero, che secondo i grillini sarebbe uno "scempio condito da frode fiscale e tangenti"

Tra polemiche, accuse e giustificazioni, anche i grillini del M5S hanno deciso di lanciarsi nel marasma mediatico e politico sollevato dal caso delle tangenti alla Mantovani, una delle ditte incaricate dei lavori per il Traforo delle Torricelle. I membri del Movimento, infatti, si sono scagliati violentemente contro il progetto del passante voluto dal sindaco Tosi.

IL CASO MANTOVANI: OMBRE SULLE TORRICELLE

CRITICA SUL WEB - Sul blog del comico genovese Beppe Grillo svetta oggi in prima posizione un video intitolato: “Traforo, uno scempio ambientale condito di frode fiscale e tangenti”, in cui i neo parlamentari a cinque stelle attaccano il progetto e in particolare la questione del project financing, strumento attraverso cui il Comune ha concesso l'intervento alle aziende partecipanti. L'opera prevede due tunnel di 2,5 km sotto le colline funzionali al completamento di un più ampio passante nord, cioè l'anello circonvallatorio dalla tangenziale est a Verona nord e per i grillini l'intero progetto non dovrebbe mai vedere la luce.

IL VIDEO: IL MOVIMENTO CONTRO IL TRAFORO

FATTURE E TANGENTI - Per i fedelissimi del comico il progetto del traforo è ormai inquinato dal caso della Mantovani spa, azienda di costruzioni finita negli ultimi giorni al centro di un vero e proprio polverone giudiziario per una frode fiscale da 10 milioni di euro. Secondo Alessandro Gennari, autore del post, portavoce del Movimento 5 Stelle a Verona e consigliere in quarta circoscrizione, il costo dell'opera sarà di un miliardo di euro e di fronte all'inchiesta sulla Mantovani che ha portato a quattro arresti il Comune dovrebbe interrompere l'iter per la realizzazione dell'opera e fare chiarezza. Francesca Businarolo, neo deputata a cinque stelle, si prepara alla battaglia: prima che il Comune vada alla convenzione definitiva con le aziende c'è da attendere il vaglio della Prefettura (organo di vigilanza sui lavori pubblici) e soprattutto l'approvazione della Via nazionale da parte della commissione ministeriale, e proprio a quel punto il M5S lotterà contro Tosi: “Riteniamo che questo progetto vada fermato – spiega la Businarolo nel video - è uno scellerato consumo di territorio, non risolve alcun problema di traffico, costa troppo ed espone le amministrazioni ad infiltrazioni e speculazioni. Noi ci impegneremo come portavoce del M5S a Roma a vagliare, monitorare e, se faremo parte della commissione, a votare contro la Via al traforo delle Torricelle”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grillo contro Tosi: "Il Traforo? Un autentico disastro ambientale"

VeronaSera è in caricamento