Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica Via Torricelle

Traforo, le preoccupazioni di Bertucco: "A rischio anche la fidejussione"

Il capogruppo del Partito Democratico: "La società che ha prestato la garanzia è una finanziaria già sospesa dall'attività per due volte dalla Banca d'Italia"

Non è riuscito a parlarne nel consiglio comunale straordinario di settembre e neanche nell'assise successiva, ma non cala l'attenzione del capogruppo del PD Michele Bertucco (e non solo la sua) sul tema del traforo. "Secondo informazioni interne all'amministrazione comunale - scrive Bertucco - non sarebbe il 17 ottobre ma il 5 ottobre (quindi domani) la data di scadenza dell'ultimo ultimatum concesso dal sindaco all’Ati aggiudicataria dell’appalto del traforo per presentare un progetto di project financing valido. Ad ogni modo è difficile pensare che in poche ore o in pochi giorni spuntino come d’incanto le garanzie e le capacità che inutilmente si attendono da quasi tre anni".

Intanto giovedì 6 ottobre il consiglio comunale riprenderà il dibattito sulla proposta delle opposizioni per riscuotere la fidejussione collegata al progetto. Bertucco però sembra preoccupato su cosa il comune troverà nella fidejussione. "Da informazioni recentemente prese - scrive il capogruppo PD - risulta infatti che la società che ha prestato la garanzia non sarebbe esattamente il primario gruppo bancario richiesto dal bando ma una finanziaria già sospesa dall’attività per due volte dalla Banca d'Italia, nel 2006 e nel 2015, i cui amministratori hanno accumulato diverse centinaia di migliaia di euro di multe per varie mancanze e irregolarità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traforo, le preoccupazioni di Bertucco: "A rischio anche la fidejussione"

VeronaSera è in caricamento