Cori nazisti della Curva Sud. Bertucco: "Il lato oscuro della maggioranza"

Lo slittamento in consiglio comunale della mozione di condanna all'episodio avvenuto durante la festa di alcuni tifosi gialloblu genera uno scontro tra opposizione e maggioranza

È stata rimandata a settembre, la mozione presentata dal consigliere comunale Michele Bertucco con cui si chiedeva di condannare la festa organizzata dai tifosi della Curva Sud dell'Hellas Verona in cui sono stati inneggiati cori nazisti. Il Consiglio comunale ha deciso di rimandare la votazione e di modificare il testo della mozione per arrivare ad un testo che possa trovare tutti d'accordo.

Per il consigliere comunale di maggioranza Andrea Bacciga è una questione di forma e su Facebook ha scritto: "Nel nostro Stato di diritto la terminologia usata da Bertucco non può essere ammessa". Tutti d'accordo dunque sulla sostanza e cioè sul condannare i cori nazisti? Non proprio tutti, dato che il consigliere comunale Vito Comencini che in aula ha giudicato la mozione di Bertucco un processo alle idee. E lo stesso Bacciga ha dichiarato durante il consiglio che la mozione non ha fondamento giuridico perché non essendoci reato non c'è nulla da condannare. "Se Bacciga non riesce a vedere il danno d'immagine arrecato dalle pubbliche lodi a Hitler ed Hess, la giunta, e di conseguenza la città, hanno un grosso problema - ha replicato Bertucco - Come temevamo, la mozione sui cori nazisti al Bentegodi ha fatto subito emergere il lato oscuro della maggioranza di Federico Sboarina. Non dispero che la maggioranza riesca a salvare in corner la faccia propria e quella dell'intero consiglio comunale convergendo a settembre su un testo di condanna condiviso. Di sicuro vigilerò su future concessioni e contributi alle frange di sedicenti tifosi e riproporrò la questione a tempo debito. Quanto emerge finora è che la maggioranza che sostiene il nuovo sindaco è tutt'altro che unita".

"La riflessione su cui eravamo chiamati a concentrarci era semplice - ha tagliato corto il capogruppo di Verona Civica Tommaso Ferrari - Siamo tutti concordi che gli avvenimenti al Bentegodi abbiano portato cattiva luce alla città? Se la risposta era affermativa, sarebbe stato auspicabile e necessario esprimere una netta distanza da ciò che è avvenuto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Auto si schianta contro un tir sulla A22: perde la vita un uomo di 53 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento