rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Regionali, Zaia vuole fare le scarpe a Tosi

Parlamentari della Lega: Cera un accordo per il sindaco di Verona in Regione"

Dopo la guerra del Pdl contro la Lega, conclusasi con la vittoria di quest’ultima, per la candidatura alla presidenza della Regione Veneto,ora scoppia una nuova battaglia interna al Carroccio, per trovare il sostituto ideale al silurato e uscente Giancarlo Galan.

Già da tempo i nomi in ballo sono quelli del sindaco Flavio Tosi e del ministro Luca Zaia. Ma dopo l’investitura del premier del successore leghista, il partito nelle ultime ore si è letteralmente spaccato. Il perchè di questa rottura è presto detto. Al momento della nomina a segretario regionale della Lega di Giampaolo Gobbo si era detto che alla presidenza del Veneto sarebbe andato l’attuale sindaco di Verona.

Accordo che però ora la fronda trevigiana non vorrebbe più rispettare. Da qui il disappunto dei parlamentari che sostengono Tosi. “C’era un accordo preciso – ribadisce l’onorevole Giovanna Negro. – Comunque mi rimetto alle decisioni del partito”. Quindi, se tutto fossi già scritto non ci sarebbero dubbi sul candidato. Ma allora, perché non è ancora stato ufficializzato il suo nome? Su questo molti esponenti del Carroccio chiosano e prendono tempo.


Diplomatiche le risposte del segretario provinciale Matteo Bragantini, “decideremo a seguito di una serie di riunioni interne”, e di Alessandro Montagnoli, “chiunque sia scelto sarà un candidato molto preparato”. Ma il sospetto in riva all’Adige è che Luca Zaia si stia preparando a fare le scarpe a Flavio Tosi. Insomma, una battaglia aperta da giocare tutta a colpi di diplomazia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Zaia vuole fare le scarpe a Tosi

VeronaSera è in caricamento