Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica San Bonifacio / Via Circonvallazione

Morti di parto, Coletto attacca sulla pubblicazione della relazione: "Un insulto"

“È un fatto inaudito che accende molti dubbi. Una certezza è che il tutto è stato diffuso a insaputa dei tecnici della commissione, senza la loro firma e senza aver tenuto in alcun conto le loro osservazioni espresse nella fase istruttoria”

La relazione preliminare degli ispettori del Ministero è stata redatta e diffusa senza le firme e la condivisione dei tecnici della Regione Veneto che facevano parte della commissione. Un fatto grave, un insulto istituzionale a mia memoria senza precedenti”.

Con queste parole l’Assessore alla Sanità della Regione del Veneto Luca Coletto commenta “sgomento” la pubblicazione della relazione preliminare della task force del Ministero della Sanità che si è occupata di alcune morti “di parto”, due delle quali verificatesi negli ospedali veneti di Bassano e San Bonifacio.

“È un fatto inaudito – aggiunge Coletto – che accende molti dubbi. Una certezza è che il tutto è stato diffuso a insaputa dei tecnici del Veneto che facevano parte della commissione, solo in un secondo momento raggiunti da una mail, senza la loro firma e senza aver tenuto in alcun conto le loro osservazioni espresse nella fase istruttoria”.

Così non si fa certo chiarezza – aggiunge Coletto – che invece era l’unica cosa che noi per primi volevamo e continuiamo a volere. Stiamo valutando questa incredibile vicenda – conclude l’Assessore – anche per i possibili risvolti sul piano legale, mentre rinnoviamo totale fiducia e collaborazione alla Magistratura che sta lavorando su tali vicende”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti di parto, Coletto attacca sulla pubblicazione della relazione: "Un insulto"

VeronaSera è in caricamento