Lotta alla criminalità organizzata. Croce: "Ottimo il lavoro del prefetto Mulas"

Il candidato sindaco del movimento Verona Pulita ha avuto un incontro con il prefetto di Verona, di cui ha elogiato le interdittive alle aziende in odore di mafia o 'ndrangheta

Michele Croce, candidato sindaco del movimento Verona Pulita, è stato ricevuto oggi, 14 giugno, dal prefetto di Verona Salvatore Mulas.

Durante il colloquio, riservato ed informale, Croce ha espresso apprezzamento per l'operato della Prefettura, in particolare sulla lotta alle infiltrazioni mafiose, colpite duramente grazie alle interdittive firmate da Mulas. In un anno, le interdittive del prefetto di Verona sono state sette. Le ultime due in ordine di tempo hanno riguardato le aziende Albi Service & Noleggi di Sommacampagna e Agl Group di Nogarole Rocca, i cui titolari sono legati a personaggi appartenenti alla cosca della 'ndrangheta Pesce.

Croce ha illustrato al prefetto il progetto della Commissione antimafia comunale, che sarà in costante contatto con la prefettura e con gli organi di polizia, promettendo di istituirla come primo atto in caso di elezione.

Sul suo profilo Twitter, pubblicando la foto dell'incontro, Croce ha scritto: "Un onore essere ricevuto da Sua Eccellenza Mulas, prefetto di Verona, grande uomo di Stato. Ho fatto tesoro delle sue parole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

Torna su
VeronaSera è in caricamento