rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Politica

Giorgetti, dubbio elezioni Pd: "Si faccia chiarezza"

Presunta incompatibilit per l'assessore regionale: doppio incarico in Fiera

Non bastava il caso Brancher a sconquassare gli equilibri della politica regionale. Nella calda estate veronese sta rimbalzando, da alcuni giorni, la notizia della sospetta incompatibilità dell'assessore regionale (riconfermato) ai Lavori pubblici Massimo Giorgetti con la carica di consigliere di amministrazione dell'ente Fiera di Verona.

Il motivo è presto detto. La Fiera è una società partecipata dalla Regione e per statuto un assessore non potrebbe sedere anche nel Cda di viale del Lavoro. Il solito discorso, insomma, del controllore e della controllata. Il Pd è pronto ad affilare le armi. "Verificheremo quello che dice la legge", sbotta il consigliere regionale Roberto Fasoli. E anche l'Italia dei Valori sottoporrà il caso alla Giunta delle elezioni. In caso venisse confermata l'incompatibilità Giorgetti dovrà scegliere tra uno dei due incarichi.

Per l'assessore regionale, però, il discorso è morto sul nascere e si tratta di solo una polemica pretestuosa: "Lo statuto parla chiaro e chi non lo conosce lo invitio a rileggerselo. Non c'è nessuna incompatibilità con l'incarico di assessore, perchè la Regione ha una quota insignificante e sul doppio ruolo che rivesto non c'è nulla di strano. Anche l'Ue è d'accordo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorgetti, dubbio elezioni Pd: "Si faccia chiarezza"

VeronaSera è in caricamento