Martedì, 16 Luglio 2024
Politica Centro storico / Piazza Bra

Lezioni americane per una città più efficiente: assessori e consiglieri veronesi alla Bloomberg Harvard City Leadership Initiative

Dopo il sindaco Damiano Tommasi, questa settimana sono volati a New York alcuni esponenti della giunta, che stanno per concludere il programma intensivo di formazione e gestione sviluppato della Business School di Harvard

«Verona è, ancora una volta, al centro della scena internazionale». Così da Palazzo Barbieri viene annunciato che il Comune scaligero è stato scelto insieme ad altre 39 città in tutto il mondo dalla Bloomberg Harvard City Leadership Initiative, iniziativa di alta formazione nata da una collaborazione tra la Harvard Kennedy School, la Harvard Business School e la fondazione Bloomberg, per fornire a sindaci e alti funzionari comunali strumenti utili per affrontare le complesse sfide che coinvolgono le città e migliorare la qualità della vita dei loro abitanti. «Se un mese fa, - precisa una nota del Comune - il sindaco Damiano Tommasi ha partecipato agli incontri newyorkesi, confrontandosi con i colleghi primi cittadini, nell’ultima settimana sono volati oltreoceano anche l’assessora alla cultura, al turismo e ai rapporti Unesco Marta Ugolini e il consigliere con delega alle politiche europee Giacomo Cona».

Ogni anno, viene spiegato nella nota di Palazzo Barbieri, l’iniziativa seleziona un gruppo di amministratori da tutto il mondo (27 provengono dagli Usa e 13 dagli altri continenti) per «un programma intensivo di formazione e gestione» concepito per affrontare insieme sfide globali, quindi condividere strategie innovative e adattarsi alle nuove realtà urbane, promuovendo un cambiamento duraturo nelle loro città, anche dopo il termine del programma. Oltre a potenziare la leadership, l’obiettivo è la condivisione di «buone pratiche» e l’implementazione di «soluzioni amministrative pronte ad affrontare i rapidi cambiamenti dei nostri tempi». Da Palazzo Barbieri rimarcano quindi che «si consolida così, sul fronte internazionale, l’interesse per la nostra città e per questa amministrazione, di cui si era già occupato il noto quotidiano New York Times a giugno dell’anno scorso, dedicando un articolo alla notizia dell’elezione di Tommasi, definita una "svolta storica"».

Il consigliere con delega alle politiche europee Giacomo Cona ha commentato: «Siamo qui al termine di una settimana di formazione dedicata alle realtà locali per quaranta città selezionate in tutto il mondo, dove partecipano per la prima volta due città italiane: Verona e Torino. È stata una settimana di formazione molto interessante e molto intensa. Il nostro sindaco Damiano Tommasi è stato qui a metà luglio e adesso è stato il nostro turno come senior leader». L’assessora Ugolini ha aggiunto: «Abbiamo potuto partecipare a progetti di formazione tenuti da docenti di Harvard e in confronto con altre 39 città in America e nel mondo, sui temi dell’innovazione e dell’uso dei dati per decidere. Abbiamo capito l’importanza delle sperimentazioni, di fare anche piccoli passi e di creare ambienti che siano psicologicamente pronti all’innovazione. E torniamo a Verona pieni di idee e pronti a far partire dei gruppi di lavoro interni al Comune su questi temi».

L’iniziativa, spiegano ancora da Palazzo Barbieri, è frutto dell’impegno della fondazione filantropica Bloomberg, fondata da Michael Bloomberg, per 12 anni sindaco della città di New York, che promuove progetti di sostegno no profit alle città in termini di formazione, urbanistica, educazione, innovazione e sostenibilità ambientale. «La Bloomberg Harvard City Leadership Initiative crea importanti opportunità di connessione e coinvolgimento con i leader in prima linea nelle città di tutto il mondo, - ha infine precisato Claudine Gay, presidente dell’Università di Harvard - mettendo la conoscenza e la ricerca al servizio di milioni di persone. Insieme all’impegno più ampio del Bloomberg Center for Cities, incarna il potere di mobilitazione dell’università e sottolinea il nostro impegno all’apertura e alla collaborazione ora e in futuro. Sono entusiasta di essermi unito a Bloomberg Philanthropies nel dare il benvenuto al nostro settimo gruppo di sindaci e dirigenti senior al programma».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lezioni americane per una città più efficiente: assessori e consiglieri veronesi alla Bloomberg Harvard City Leadership Initiative
VeronaSera è in caricamento