rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Meteo

In Veneto torna l'inverno: sabato attese massime di 10° C in pianura

L'alta pressione e il tempo stabile che hanno caratterizzato la primavera anticipata di questi giorni dovrebbero indebolirsi già venerdì, con l'arrivo di correnti fredde dal Nord Europa

«Fino a giovedì ci sarà ancora alta pressione e tempo stabile sul Veneto, con diffuso soleggiamento ma soprattutto temperature pomeridiane ben al di sopra della media».
È quanto riferiscono i meteorologi di 3bmeteo.com, in merito alle previsioni per i prossimi giorni. «Le massime infatti che potranno raggiungere o superare localmente punte di 17-18°C sulle zone interne lontane dal mare, mentre farà decisamente più fresco lungo le coste complice il mare ancora freddo. Giovedì noteremo tuttavia i primi segnali di cedimento dell'alta pressione, con ancora sole prevalente ma qualche annuvolamento in più e un primo progressivo calo delle temperature».

MAGGIORE VARIABILITÀ E CLIMA PIU' FREDDO NEL WEEKEND - «Tra venerdì e il weekend ulteriore indebolimento dell'alta pressione con l'arrivo di più fredde correnti dal Nord Europa. Noteremo una maggiore variabilità sul Veneto con nubi irregolari talora dense, ma le precipitazioni ad oggi dovrebbero risultare in genere deboli e sporadiche, comunque più probabili a ridosso delle Prealpi. Le temperature saranno in calo, specie sabato quando le massime potrebbero non superare i 9-10°C in pianura. Il tutto accompagnato da un rinforzo dei venti di bora, che si faranno sentire soprattutto nella giornata di sabato e in primis su coste e rodigino. Il calo termico potrà infine favorire qualche spruzzata di neve in montagna anche sotto i 900-1000 metri». 

Italia

STOP ALLA PRIMAVERA, DA VENERDÌ CAMBIA TUTTO - «Il mite anticiclone che ci ha regalato un significativo anticipo di primavera (non solo in Italia, ma anche in Europa) ha i giorni contati», prosegue il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara che spiega: «Noteremo un suo indebolimento sull'Europa con discesa di venti decisamente più freddi dalle latitudini artiche. Già giovedì assisteremo a qualche annuvolamento in più ma sarà venerdì che la nuvolosità affollerà in modo più netto i cieli italiani, portando anche qualche pioggia in particolare sui versanti occidentali della Penisola. Il primo weekend di marzo si prospetta piuttosto instabile e dinamico, l'alta pressione infatti subirà un ulteriore cedimento, con nubi irregolari associate a locali piogge o rovesci. Inizialmente le precipitazioni saranno più probabili su Nordovest e al Centro, poi anche al Sud ma in modo molto irregolare».

TEMPERATURE IN CALO FINO A 8-10°C, TORNA ANCHE LA NEVE - «Come detto arriveranno venti più freddi dal Nord Europa e questo comporterà un generale calo delle temperature anche sull'Italia, con tanti saluti all'eccezionale mitezza di questi giorni, almeno su gran parte del territorio. In particolare al Nord e lungo il versante adriatico si potranno perdere anche 8-10°C rispetto a questi giorni. Di conseguenza tornerà anche a nevicare sulle nostre montagne, sebbene in modo molto irregolare, con fiocchi a tratti sotto i 900-1000 metri su Alpi e Prealpi, a quote un po' più elevate in Appennino. Anche la prossima settimana, infine, potrebbe mostrarsi decisamente dinamica con tempo più instabile, ventoso e freddo, almeno nella prima parte», concludono da 3bmeteo.com

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Veneto torna l'inverno: sabato attese massime di 10° C in pianura

VeronaSera è in caricamento