menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, Tosi agguanta ancora il podio: lui il terzo sindaco più apprezzato

I sindaci di Lecce e Pordenone, Paolo Perrone e Claudio Pedrotti, sono i più votati delle città capoluogo di provincia. I dati di Monitorcittà fotografano al terzo posto il primo cittadino di Verona. Scende De Luca a Salerno

Resta sul podio dopo la "rimonta" giocata sul dato dello "zero virgola". I sindaci di Lecce e Pordenone, Paolo Perrone e Claudio Pedrotti, sono i più apprezzati delle città capoluogo di provincia: è quanto emerge dalla rilevazione del primo semestre 2013 di Monitorcittà, studio realizzato da Datamedia Ricerche, che fotografa al terzo posto il primo cittadino di Verona Flavio Tosi. Perrone conquista quindi il podio nonostante faccia registrare un calo dell'1,4%, attestandosi al 62,8%, che tuttavia conferma la sua posizione rispetto alla rilevazione precedente; diverso l'andamento di Pedrotti, che recupera, pur rimanendo quasi stabile, ben cinque posizioni. Tosi archivia invece un +0,3% e dunque un gradimento generale del 62,2%, che gli consente di risalire anche a lui ben cinque posizioni.

La quarta piazza se l'aggiudica il sindaco di Como Mario Lucini, che nella diciannovesima edizione di Monitorcittà però perde 2 punti percentuali e due posizioni in classifica (nella 18sima edizione era secondo) col 61,8%. La quinta posizione è occupata da Tiziano Tagliani, primo cittadino di Ferrara, che registra il 61,7% e con un +1% recupera 9 posizioni rispetto all'ultima rilevazione. Una significativa discesa nel gradimento da parte dei suoi cittadini la fa segnare invece Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno, che in soli sei mesi perde il 4,4% e, con un gradimento complessivo del 59,1%, passa in 15esima posizione mentre nella scorsa edizione di Monitorcittà era terzo. Da segnalare poi anche il -2,7% di Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, che con un 60,3% è dodicesimo, mentre 6 mesi fa era quarto. Nessuna donna è presente in classifica. Inoltre, tra i primi 10 sindaci nella "Top 55%" 8 sono del centrosinistra che, nel complesso, ne acquisisce 26 su 36.

LA CLASSIFICA
(Cognome, città, percentuale al secondo semestre del 2012, sul primo semestre 2013 e differenza)

- 01 PERRONE LECCE 64,2% 62,8% -1,4%
- 02 PEDROTTI PORDENONE 62,5 62,8 +0,3
- 03 TOSI VERONA 61,9 62,2 +0,3
- 04 LUCINI COMO 63,8 61,8 -2,0
- 05 TAGLIANI FERRARA 60,7 61,7 +1,0
- 06 TAMBELLINI LUCCA 62,5 61,6 -0,9
- 07 MASSARO BELLUNO 60,6 61,4 +0,8
- 08 PIETRANGELI RIETI 60,9 61,1 +0,2
- 09 SCANAGATTI MONZA 60,4 60,9 +0,5
- 10 GANAU SASSARI 61,0 60,7 -0,3
- 11 ANDREATTA TRENTO 60,9 60,5 -0,4
- 12 ORLANDO PALERMO 63,0 60,3 -2,7
- 13 ZAMBUTO AGRIGENTO 61,3 60,2 -1,1
- 14 BRIGNOLO ASTI 59,1 59,5 +0,4
- 15 DE LUCA SALERNO 63,5 59,1 -4,4
- 16 SPAGNOLLI BOLZANO 60,1 59,0 -1,1
- 17 BORGNA CUNEO 58,8 58,4 -0,4
- 18 CIALENTE L'AQUILA 57,9 58,2 +0,3
- 19 CATTANEO PAVIA 57,3 58,2 +0,9
- 20 BERRUTI SAVONA 58,7 58,1 -0,6.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento