menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, sciopero di macchinisti e personale: treni regionali a rischio per un giorno, sabato 26 luglio

Disagi in vista dalla mezzanotte alle 21 dopo la decisione del sindacato Orsa di Venezia e Verona: si protesta "sull’applicazione dei turni individuali, per il peggioramento della logistica e per l’aumentare delle aggressioni subite a bordo

Le segreterie regionali di Venezia e Verona del sindacato "Orsa" (comparto trasporti e ferrovie dello Stato) hanno proclamato uno sciopero del personale di macchina e di bordo della Divisione passeggeri regionale Trenitalia, dalla mezzanotte alle 21 di sabato 26 luglio. A rimetterci, come in molti altri casi, saranno i pendolari che si servono di interregionali e regionali, poichè non sono previste modifiche alla circolazione delle "Frecce" e dei treni a lunga percorrenza. I treni regionali potranno subire quindi variazioni o cancellazioni, anche nelle regioni limitrofe. Si protesta "sulll’applicazione dei turni individuali senza alcun correttivo volto a migliorare la qualità della vita dei lavoratori, per il peggioramento della logistica sempre più inadeguata alle esigenze del personale mobile, per il perdurare di violazioni contrattuali, per l’aumentare delle aggressioni senza un intervento aziendale mitigatorio e per la concessione delle ferie a condizioni unilaterali disattendendo gli accordi in essere".

Saranno comunque garantiti i servizi minimi di Trenitalia previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 (come da Orario ufficiale Trenitalia e delle Ferrovie). L’agitazione sindacale potrà comportare ulteriori modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione. A partecipare allo sciopero sono macchinisti, capi treno e e capi servizio.

Varie le contestazioni mosse a Trenitalia: "Nonostante sei scioperi del perrsonale di accompagnamento e cinque del personale di condotta - spiega una nota dei sindacati - Trenitalia  continua ancora ad applicare i turni individuali per il personale non condivisi dall’Orsa a livello nazionale, senza alcuna mitigazione per migliorare la qualità della vita del personale, che contengono ancora violazioni contrattuali frutto di interpretazioni unilaterali aziendali e per altre criticità". Tra queste i "mancati riposi compensativi" maturati nel 2013, mancanza del part-time e della concessione di ferie e anche carenti o nulle "iniziative aziendali inadeguate per ridurre le aggre ssioni nei confronti del personale di accompagnamento".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento