Cronaca Castelnuovo del Garda / Via Derna

Gardaland, lungo brivido per Oblivion: 18 persone restano bloccate per 15 minuti sulla giostra

L'intoppo si è verificato durante la conferenza stampa di presentazione e la gente a terra ha vissuto con un po' di apprensione la vicenda. L'attrazione è poi ripartita regolarmente e la società ha minimizzato l'accaduto

È stato un debutto piuttosto complicato quello di "Oblivion - The Black Hole", nuova attrazione di Gardaland e primo Dive Coaster in Italia, il più lungo d'Europa. 
Durante la conferenza stampa di presentazione che si è svolta sabato mattina infatti, la giostra si è bloccata durante la salita con i passeggeri a bordo e li è rimasta per 15 minuti, mentre il pubblico a piedi dell'attrazione viveva la vicenda con una certa apprensione. 
Il personale del parco divertimenti è prontamente intervenuto, riuscendo a far procedere l'attrazione verso la famosa discesa in picchiata, che vanta un'inclinazione di 87°. 
La società ha confermato l'accaduto minimizzandolo: la colpa infatti sarebbe di uno dei 100 sensori di sicurezza presenti lungo il percorso che non avrebbe funzionato, la corsa così sarebbe stata bloccata fino alle ultime verifiche. 
Se gli ospiti bloccati sul carrello in partenza sono stati aiutati dai responsabili della sicurezza a scendere, quelli bloccati a 42 metri da terra non hanno avuto la stessa fortuna e forse quei 15 minuti gli sono sembrati ben più lunghi. I tecnici di Gardaland sono saliti lungo i 300 gradini che li separavano dai passeggeri per verificarne le condizioni e valutare le manovre di evacuazione. Due le alternative: una discesa con imbragature e misure di sicurezza appropriate o la risoluzione del problema tecnico. Per fortuna è stata la seconda ipotesi a verificarsi e le 18 persone bloccate hanno potuto vivere le emozioni offerte dall'attrazione. 
"È stata la conferma che le nostre attrazioni sono sicure e che Gardaland è pronta a intervenire prontamente e a sistemare qualsiasi impianto, testimoniando la preparazione e la validità dei nostri tecnici", queste le parole rilasciate dai responsabili dell'ufficio stampa del parco divertimenti al quotidiano L'Arena. 
Mezzora dopo Oblivion ha ripreso la sua attività, prima a mezzo servizio (carrelli e con passeggeri si alternavano) e poi a pieno regime. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gardaland, lungo brivido per Oblivion: 18 persone restano bloccate per 15 minuti sulla giostra

VeronaSera è in caricamento