Cronaca porta San Giorgio

Verona, a Carnevale "ogni scherzo vale"? Uova contro la chiesa e farina ovunque: parroco sconcertato

Mura e sagrato imbrattati da rimasugli commestibili e dall'odore pungente. Don Piergiorgio Rizzini: "Mancanza di rispetto per il luogo sacro e disprezzo con sperpero verso un bene qual è il cibo"

“A Carnevale ogni scherzo vale”. Il problema è che ciò che alcuni intendono come “scherzo” per altri si traduce immediatamente in episodio di “vandalismo”. E’ il caso di quanto avvenuto all’esterno della chiesa di San Giorgio in Braida, zona Porta San Giorgio, in città. Le mura sono state sporcate da uova lanciate da alcuni giovani come conseguenza della “battaglia” a colpi di farina, sardine e altro cibo dall’odore pungente, intrapresa dai ragazzini sul sagrato. Inutile dire che a terra sono rimasti i rifiuti, dopo la festa del Bacanal. Coe spiega il quotidiano L’Arena,

«Non ho visto chi è stato nè il momento in cui è accaduto questo triste episodio, ma uscire dalla chiesa e trovare quel disastro mi ha lasciato allibito», spiega monsignor Piergiorgio Rizzini, parroco di San Giorgio. «Sono sconcertato all'idea che dei ragazzi abbiano pensato di lanciare le uova contro la chiesa e l'ho spiegato anche durante la messa di mattina. Non si tratta solo del gesto di forte maleducazione, di assoluta mancanza di rispetto per un luogo sacro, e lo stesso discorso varrebbe comunque per qualsiasi luogo pubblico, ma anche di un atteggiamento di spreco, di sperpero e disprezzo verso quel bene che è il cibo. In un tempo in cui tante famiglie fanno fatica ad arrivare a fine mese, in cui il valore della sobrietà dovrebbe essere tanto più considerato come necessario e dovuto da parte di chi ha di più verso chi è meno fortunato, il gesto di questi ragazzi spicca in tutto il suo non senso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, a Carnevale "ogni scherzo vale"? Uova contro la chiesa e farina ovunque: parroco sconcertato

VeronaSera è in caricamento